A cura di Domenico Gagliardi

Scaduti il 25 maggio scorso i termini per la presentazione delle proposte imprenditoriali relative al recupero dell’ex Lido Santa Lucia a Torre Annunziata. Due i plichi pervenuti. Quello di una società di Torre Annunziata, e l’altro di un'associazione temporanea di impresa capeggiata sempre da un soggetto economico di Torre Annunziata. Si attende, ora, l'espletamento della fase istruttoria per il vaglio delle offerte. L'esito sarà reso noto non prima di due mesi, fanno sapere da Palazzo Criscuolo. Ciò significa che il progetto di riqualificazione dello storico stabilimento balneare della litoranea Marconi sarà avviato presumibilmente a partire da agosto/settembre.

 

Il bdno indetto dall'Amministrazione comunale prevede l'affidamento della concessione, al soggetto aggiudicatario, per quindici anni. Il progetto riguarda l'ampliamento dei servizi offerti nell'arco dell'anno, ed in particolare durante la stagione estiva: dal salvataggio e soccorso ai servizi medico-sanitari, dalle strutture e servizi ricettivi alla possibilità di garantire attività ludiche e sportive. In secondo luogo, l'obiettivo è quello di consentire lo sviluppo occupazionale, dando priorità a quegli imprenditori che decideranno di assumere manodopera di Torre Annunziata. A tal riguardo, infatti, è stata inserita nel capitaolato la cosiddetta calsusola di salvaguardia sociale per i disoccupati, soprattutto giovani, della nostra città.