A cura della Redazione
L´ultimo saluto ad Anna Iozzino. Il feretro portato in spalla dai figli Una grande folla ha portato l´ultimo saluto ad Anna Iozzino, la direttrice dell´Ufficio postale di Torre del Greco uccisa dal suo dipendente Cristofaro Gaglione con quattro colpi di pistola. La chiesa del Sacro Cuore è già piena alle ore 10,00, quando il feretro della donna arriva nel carro funebre tra due ali di folla. Stamani la sede centrale di Torre Annunziata, dove la Iozzino era stata direttrice prima del suo trasferimento nella città corallina, era chiusa per permettere a tutto il personale di assistere alla cerimonia funebre (l´ufficio ha poi aperto alle 13,30). Tra i presenti anche le istituzioni locali e le forze dell´ordine. Grande commozione e un lunghissimo applauso ha accompagnato il feretro quando è uscito dalla chiesa, portato a spalla anche dai due figli della direttrice, Giovanni e Tina. In chiesa, il sacerdote Ciro Cozzolino ha ricodato la donna . «Anna è stata vittima della violenza - ha detto -; ora c´è rabbia, ma sarà la sua resurrezione a darci la forza ad affrontare questa tragedia». Affranti dal dolore il marito Alfonso, i figli e i tre fratelli Emilio, Michele e Mario. Sui loro volti, incredulità e dolore per una morte tanto improvvisa quqnto assurda. L´ultimo saluto, il suono della tromba con le note del "silenzio".