A cura della Redazione
Mobilitazione contro la cancellazione delle Zone Franche Urbane Contro la cancellazione delle Zone Franche Urbane, e la loro sostituzione con le “Zone a burocrazia zero”, nasce il “Progetto “ZFU Itinerante”, il cui obiettivo è quello di offrire alle realtà amministrative delle varie ZFU italiane (istituite ufficialmente con la Legge n. 244/2007) un’azione sinergica volta a stimolare il Governo nazionale ad emanarne, il prima possibile, i relativi Decreti Attuativi. Nell’iter di sensibilizzazione delle coscienze dei singoli abitanti delle cittadine di ZFU è in programmazione, quindi, una raccolta di firme che a fine itinerario verranno depositate direttamente presso la sede del Ministero per lo Sviluppo Economico. La “petizione itinerante” sarà lo strumento privilegiato per “ridestare” i due principali protagonisti della questione sulle zone franche: lo Stato e la cittadinanza attiva nel suo insieme, ovvero gli amministratori e gli amministrati. Tutto ciò nella consapevolezza che, mai come in questo momento sia necessario il supporto di una consistente partecipazione e volontà popolare per non lasciar cadere nel vuoto le opportunità di sviluppo oggettivamente irripetibili, rappresentate appunto dalla Legge sulle Zone Franche Urbane, mirate al rilancio economico-sociale. Per tali ragioni, ognuno di noi è chiamato a partecipare a questa mobilitazione nazionale, affinché il Governo, senza più tentennamenti, indugi o fughe di sorta, fornisca alla Legge medesima i supporti necessari per la sua attuazione. L’iniziativa della raccolta delle firme si svolgerà dall’8 al 30 gennaio 2011, secondo un calendario già stilato. I giorni 8 e 9 gennaio parteciperanno i comuni di Napoli e Mondragone, i giorni 10 e 11 Torre Annunziata e Sora, 12 e 13 Velletri e Pescara, 14 e 15 Campobasso e Andria, 16 e 17 Lecce e Taranto, 18 e 19 Matera e Rossano, 20 e 21 Crotone e Lamezia Terme, 22 e 23 Catania e Gela, 24 e 25 Cagliari e Erice, 26 e 27 Quartu Sant’Elena e Iglesias, 29 e 30 Ventimiglia e Massa Carrara.