A cura della Redazione
Boxe, delusione per Francesco Nespro e Alfonso Pinto, al suo ultimo match Ai Campionati Italiani di Napoli, sconfitti i due torresi Alfonso Pinto (foto) e Francesco Nespro, due elementi che la squadra campana sperava di far salire sul podio più alto. Il peso mosca Alfonso Pinto, lontano dal ring da due anni, ritornato a combattere proprio perché i Campionati si svolgevano a Napoli, ha dovuto cedere il passo al toscano Allegrini con qualche recriminazione: «Penso che sia andato avanti un ragazzo che i tecnici vedono come il futuro della categoria. Comunque, non ho rimpianti. A questo sport ho dato molto ed ho naturalmente ricevuto molto. Penso proprio che quello di Napoli sia stato l´ultimo match in carriera, in quanto mi dedicherò agli allenamenti delle squadre di boxe dell´esercito essendo Caporal Maggiore ed in possesso del tesserino di tecnico di pugilato». Anche per l´altro torrese in gara, Francesco Nespro, c´è grande rammarico per l´eliminazione patita. «Sono soddisfatto della mia prova per tre motivi ben precisi: era la mia prima esperienza ai Campionati Assoluti, ero il più piccolo della categoria dei welter essendo nato nel 1990, ho incontrato subito Dario Vangeli, Campione d´Italia del 2007 e del 2008, con una differenza di età di 9 anni. E, per finire, se la prima ripresa non terminava 5 a 0 non assegnandomi nemmeno un colpo, l´incontro lo avrei sicuramente vinto, dal momento che il punteggio finale è stato di 7 a 5 per Vangeli». RENATO BIAGIO ZURLO