A cura della Redazione
L´isola di Ischia ospita il match di boxe tra Gaetano Nespro e Luzinar Gonzaga In tanti anni di storia pugilistica, a livello professionistico, l’isola di Ischia è stata sempre palcoscenico di grandi sfide di pugili campani che hanno fatto la storia dello sport campano, consacrandoli, nell’elite del panorama mondiale della boxe che conta. Tra i vari Comuni dell’Isola, negli anni 80, c’era quasi una sorta di asta per accaparrarsi un match titolato, con la diretta RAI, del Campione Olimpico di Mosca Patrizio Oliva il quale, tanto per fare un esempio, riusciva ad avere in quegli anni lo stesso credito di appassionati, tifosi e giornalisti in egual misura di quelli che oggi seguono l’Ischia Global Festival. E’ proprio Oliva a ricordare quel rapporto particolare che ha con gl’Ischitani affermando «ad Ischia ho disputato quattro Campionati d’Italia tra il 1981 e 1982 ed un Campionato d’Europa contro il Francese Gambini nel 1983 oltre ad essere stato spesso presente sull’Isola per i vari premi assegnati agli sportivi quindi, in questo periodo malgrado impegnato per la promozione dell’uscita del film “BUTTERFLY ZONE” del regista Luciano Capponi dove sono protagonista, non potevo non accettare l’invito fattomi dagli amici Ischitani di presenziare alla serata». Elio Cotena l’organizzatore della serata del 23 luglio, ma anche l’organizzatore di tutti gli eventi pugilistici professionistici che si sono svolti sull’Isola, come atleta ha un ricordo un po’ particolare, come lui stesso ci tiene a raccontare0020«il 21 luglio del 1978 ad Ischia ho disputato il mio ultimo match; contro il francese Juretti disputai la semifinale al campionato d’Europa dei superpiuma, il match lo vinsi ma mi fratturai la mandibola decretando anche la fine della mia carriera di pugile». Nel giorno che Elio Cotena disputava il suo ultimo match combatteva ad appena 14 anni Biagio Zurlo lo stesso che oggi cura sia come manager che come allenatore la carriera di Gaetano Nespro e degli altri ragazzi che combatteranno venerdì prossimo. L’ultimo pugile campano a disputare un Campionato sull’Isola è stato Salvatore Bottiglieri il quale nel 1987 disputò il Mondialino IBF contro l’Argentino Avila vincendo x Ko alla 5° ripresa. Quindi l’ultimo in ordine cronologico a combattere sull’Isola di Ischia sarà, venerdì prossimo in Piazzale Aragonese ad Ischia Ponte, il Torrese Gaetano Nespro, peso Medio con all’attivo cinque Campionati d’Italia disputati, un Campionato del Mediterraneo e soprattutto il Campionato Internazionale disputato a Maghdeburgo contro il tedesco Sebastian Sylvester attuale Campione del Mondo dei pesi Medi. Nespro ci tiene a sottolineare che «sono orgoglioso di essere il main event della serata di Ischia, è una location che merita un grande match quindi, sono preparato al meglio per offrire un grande spettacolo». Il Sindaco Dott. Giosi Ferrandino e l’Assessore allo Sport Ottorino Mattera si dichiarano entusiasti di ospitare l’evento pugilistico in modo che possa essere da volano al progetto dell’aspirante insegnate di pugilato Franco Napoleone di far nascere un’associazione pugilistica Ischitana. Di seguito il programma della serata venerdì 23 luglio ore 20,30 Piazza Aragonese ad Ischia Ponte P R O F E S S I O N I S T I Pesi medi (10rip. x 3’) GAETANO NESPRO vs LUZIMAR GONZAGA (soc. cotena-zurlo) (Brasile) Pesi s.welter (6rip. x 3’) EMILIO DESIDERIO vs ADRIAN SANDU (soc. cotena-zurlo) (Croazia) Pesi s.leggeri (6rip. x 3’) MARIO LAMBERTI vs ANDREY CIOBUTARU (soc. cotena-zurlo) (Croazia) Pesi medi (6rip. x 3’) SERGIO CONTINO vs FLORIN OANEA (soc. cotena-zurlo) (Croazia) D I L E T T A N T I MIRCO D’AMATO vs MARIO OLIVIERI (Ischia) (boxe vesuviana)