A cura della Redazione
Oplonti Volley sconfitto a Cicciano, la B2 è rimandata. Sabato la gara decisiva Come era da attendersi, il Cicciano capitalizza i vantaggi di giocare in una struttura angusta, con pochi spazi utili dove è praticamente impossibile recuperare alcun pallone che esca dal rettangolo di gioco. Tende l’agguato all’Oplonti e vince gara 2 della fase finale play-off, imponendosi per 3-1 (25/20, 25/22, 25/27, 25/20 i parziali) davanti a circa 200 spettatori, di cui una cinquantina provenienti da Torre Annunziata. Oplonti in formazione base con Bafumo play, Libraro opposto, Rea e Massa al centro, Schiavone e Lumia bande, Crispo libero. Risponde coach Passariello con Boninfante al palleggio, Panico opposto, Martiniello e Nunziata centrali, Peluso, Cassese e Palumbo bande. Primi due set fotocopia: l’Oplonti cerca di trovare le giuste geometrie e posizioni in campo; il Cicciano, con Peluso, Cassese e Panico, colpisce ripetutamente. Oplonti sempre ad inseguire e qualche volta riesce anche a pareggiare i conti, ma alla fine deve cedere entrambi i set. Terzo set che vede il risveglio dei torresi, almeno non subiscono il break iniziale. Situazione di equilibrio, anche con tanti errori da parte della ricezione ospite. Equilibrio che si spezza alla fine con il Cicciano che piazza l’ennesimo break e si porta sul 24/22. A questo punto la torcida torrese è già in auto per tornare a casa quando l’Oplonti piazza un colpo di coda mortifero e vince il terzo set per 25/27. Altro che tornare a casa, si riaprono le danze. Quarto set con tensione a mille, riemergono i fantasmi in casa oplontina e per il Cicciano è festa grande. L’Oplonti di mercoledì sera non è piaciuto, con scarsa personalità ha quasi sempre subito il Cicciano , in pochi si sono salvati. Certamente Crispo e Lumia debbono fare molto meglio, Rea e Massa debbono incidere di più nel gioco, Bafumo sufficiente ma non super, Schiavone e Libraro hanno cercato di mantenere la nave a galla sin quando hanno potuto. Il Cicciano ha fatto il suo dovere, ha giocatori di grande personalità, Peluso, Cassese e Panico su tutti, bene Boninfante. Per il resto sono gente di categoria e qualche giovane, che messi sotto pressione abbassano il rendimento. A fine gara coach Passariello, sudatissimo, è totalmente soddisfatto della prestazione dei suoi: “Abbiamo fatto una grande partita, una vittoria importante contro l’Oplonti che, a mio avviso, merita la B2 almeno quanto noi. Ora sappiamo che dobbiamo giocarci tutto in gara 3 in trasferta, ma in fondo è anche più bello così”. Deluso coach Libraro: “Speravo di poter chiudere i conti stasera (mercoledì, nda) dopo una stagione massacrante. Ma non è stato così, ci giocheremo tutto in una notte. Almeno lo faremo davanti ai nostri tifosi”. Appunto, i tifosi. La società ha già chiamato a raccolta tutti i supporters, il tam-tam è già partito nella tarda serata di mercoledì, lo slogan è “Vieni al PalaOplonti, c’è l’appuntamento con la storia”. Ovviamente le adesioni sono a fiumi, non meno di mille le presenze previste alla palestra del III Circolo Didattico di via Isonzo (sabato 29 maggio, ore 20,30). GIOVANNI GURGONE