A cura della Redazione
Oplonti Run, riesplode la polemica tra l´Hinna e l´assessore Cuomo Proseguono le polemiche sull’operato dell’assessore allo sport del comune di Torre Annunziata, Michele Cuomo. Dopo le accuse violente del presidente della Commissione Sport Domenico De Vito, riemerge il caso “Oplonti Run”, la corsa podistica dello scorso 13 dicembre che creò un’autentica frattura tra l’esponente della Giunta Starita e l’Hinna Archeoatletica Vesuvio, l’unica associazione sportiva presente in città che promuove l’atletica leggera. In quell’occasione Cuomo, accusato di aver affidato l’organizzazione dell’evento ad un ente non torrese (ASD Bartolo Longo di Pompei), si giustificò dichiarando, tra lo stupore generale, che non era a conoscenza dell’esistenza dell’Hinna. Nello stesso tempo, però, l’assessore assicurò tutti che avrebbe fatto tesoro dell’accaduto promettendo, per il futuro, un completo coinvolgimento del sodalizio torrese presieduto da Felice Giglio. A pochi giorni da queste dichiarazioni, ecco riesplodere nuovamente la polemica con questa lettera indirizzata allo stesso Cuomo, attraverso il nostro muro “dite la Vostra”, da parte di Luigi Chierchia, responsabile tecnico dell’Hinna. Alla cortese attenzione dell’assessore allo sport Michele Cuomo. «Errare è umano... perseverare è diabolico». Caro assessore, che candidamente ammetti di ignorare l´esistenza di una gloriosa società di atletica leggera a Torre Annunziata, con un palmares di oltre 20 titoli nazionali, atleti in nazionale e approdati ai club militari, l´Hinna Archeoatletica Vesuvio, affidando l´organizzazione della “Oplonti Run” ad una società non di Torre, ancor di più innocentemente, con candore immacolato, stai perserverando nei tuoi intenti. Il Movimento Sportivo Bartolo Longo ha presentato richiesta ed ottenuto approvazione al Comitato Regionale FIDAL Campania (vedi verbale consiglio regionale del 22/12/09, svoltosi ad Avellino) per l´ organizzazione della 2^ Edizione della Oplonti Run,prevista per il 12 dicembre 2010. E´ molto ovvio che la società di Pompei la richiesta l´avrà fatta, per una gara che non organizza sul territorio di competenza, surrogata dall´ente pubblico che la patrocina. La notizia, tra l´altro di pubblico dominio in quanto pubblicata sul sito della FIDAL Campania, è stata prontamente recepita, anche perchè, nel consiglio regionale è presente il dottor Gaetano Auricchio, per l´appunto dirigente dell’Hinna. Organizzare una gara podistica costituisce un complesso e duro impegno, ma anche una possibile fonte di ricavi. Una sola informazione: niente da eccepire sulla professionalità del tuo amico-compagno ex-segretario, nota bene, però, 30 anni fa, il sottoscritto, organizzava la 1^ edizione della maratona delle “Olimpiadi del Vesuvio”, e il vincitore fu un tale Acanfora Giuseppe, atleta amatore di Pompei (attuale responsabile del Movimento Sportivo Bartolo Longo, ndr) LUIGI CHIERCHIA