A cura della Redazione
Vico di rimonta sul Savoia. Tutto nel primo tempo Il sogno del Vico Equense continua. Anche il Savoia deve arrendersi. In un derby campano dai tanti retroscena, ha la meglio la squadra più in forma. La gara ha infatti confermato le tendenze emerse nel corso della stagione: la nuova realtà vicana che avanza e il vecchio centenario torrese che arranca. Tutto si decide nel primo tempo. Pronti via e il sorprendente Savoia visto col Neapolis sembra confermare lo stato di grazia passando in vantaggio dopo soli sette minuti. Il gol lo firma Armonia, il migliore dei suoi, con un bel sinistro da fuori area che si insacca alla destra di Munaro. La reazione degli uomini di Ferraro non si fa attendere. Al 13´ infatti l´ex Loreto calcia una punizione che De Martino non riesce a trattenere. Lupico è il più lesto ad arrivare sul pallone e ribadire in rete. Ristabilita la parità i costieri macinano gioco e alla mezzora ribaltano il risultato con Trapani. Il gol è di pregevole fattura: respinta della difesa e tiro a volo direttamente nell´angolino. Il Savoia accusa il doppio colpo e stenta a reagire. La sfortuna ci mette lo zampino quando Gargiulo di testa su calcio d´angolo colpisce la traversa. Si va all´intervallo con i padroni di casa meritatamente in vantaggio. La partita praticamente è tutta qui. La ripresa registra ritmi molto più bassi. Si gioca praticamente solo a centrocampo e le emozioni si contano col contagocce. Inutili i tentativi di Citarelli di smuovere la situazione aggiungendo un attaccante, Raia, per un centrocampista, Zaro. Gli errori di imprecisione tra i biancoscudati sono “numerosi e grossolani”, come li definirà lo stesso allenatore Citarelli. Tutto va a vantaggio del Vico, solido in difesa in virtù del 3-5-2 che, abbassando spesso le ali sulla linea difensiva, consente ai costieri di chiudere tutti gli spazi. Così finisce 2-1 e a Massaquano si festeggia per l´undicesimo risultato utile consecutivo. Il Vico Equense si conferma gran sorpresa del torneo e unica compagine ad approfittare degli ultimi passi falsi del Siracusa, tentando così quanto meno di accorciare le distanze sulla capolista. Per il Savoia la situazione resta preoccupante. Le ultime due posizioni, quelle della retrocessione diretta, restano a cinque punti sotto. ROBERTO SCOGNAMIGLIO (nella foto, il momentaneo vantaggio del Savoia siglato da Armonia) Il tabellino Vico Equense – Savoia 2-1 (2-1) Marcatori: al 7´ pt Armonia (SAV), al 13´ pt Lupico (VIC), al 30´ pt Trapani (VIC). Vico Equense: Munao, Chiariello, Gargiulo, Violante, Donnarumma, Scognamiglio, Loreto, Armellino, Lupico, Trapani, Burgos. A disposizione: Izzo, Cinque, Ruggiero, Solimene, Rapesta, Accardi, Sorrentino. All.: Ferraro. Savoia: De Martino, Salvatore (dal 1´ st Di Dato), Guarro, Zaro (dal 1´ st Raia), Malafronte, Pagano, Gargiulo, Buono, Mascolo (dal 32´ st Basso), Armonia, Pallonetto. A disposizione: Amodio, La Monica, Veniero, Savarese. All.: Citarelli. Arbitro: Pierantoni di Ancona. Ammoniti: Violante (VIC) e Buono (SAV). Note: pomeriggio sereno, campo in buone condizioni (sintetico). Spettatori: 500 circa, di cui un centinaio provenienti da Torre Annunziata. Angoli: 3-2 per il Savoia. Recuperi: 1´ pt; 3´ st.