A cura della Redazione
La Cava carica i suoi: "Col Venosa puntiamo ai tre punti" “Il nostro unico obiettivo sono i tre punti”. Così Sergio La Cava spiega le aspettative del suo Savoia alla vigilia di Savoia-Venosa, match valido per la diciannovesima giornata di campionato. Si tratta di uno scontro diretto: entrambe le squadre sono in cerca di punti utili per uscire dalla zona playout. Certo, il Savoia ha dalla sua una compagine tecnicamente meglio dotata e su questo aspetto punta La Cava per la conquista della posta in palio. “Se giochiamo al 100% non ci sono dubbi sulla nostra vittoria. In questo momento l’importante è vincere: non ci interessa lo spettacolo. Se poi dovessero arrivare entrambe le cose sarà ancor meglio. Io non amo le frasi di circostanza. Mi piace assumere subito le mie responsabilità. Non cerco attenuanti legate al poco tempo a disposizione, all’arbitraggio o altro. Il mio obiettivo adesso è quello di vincere e farò di tutto perchè i ragazzi possano realizzare questo traguardo”. Intanto sono stati presentati ufficialmente alla stampa i due nuovi acquisti di inizio anno. Il portiere Masullo sarà infatti già a disposizione con i venosini, mentre Barone, centrocampista classe ’84 proveniente dalla Viribus Unitis, resterà a casa influenzato. Ma le più grosse novità in casa Savoia bollono nel pentolone società. Voci insistenti parlano di incontri sempre più frequenti tra l’attuale presidente Giannatiempo e l’ex patron Dario Pasquariello. Quest’ultimo sembrerebbe infatti pronto a tornare a piazzale Gargiulo rilevando il 40% delle azioni oplontine. Tutto ciò potrebbe finalmente porre fine alle mille controversie dirigenziali che hanno colpito il Savoia degli ultimi anni e consentirebbe una programmazione futura più serena. Tornando al Venosa, i bianchi dovranno fare a meno degli squalificati Venditto e Siciliano, che lasceranno il posto a Stanzione ed Esposito. Certo il debutto al Giraud di Chisena. ROBERTO SCOGNAMGLIO