A cura della Redazione
"Un mare di libri", presentata l´iniziativa della Biblioteca "E. Cesàro" L´immenso patrimonio letterario di Torre Annunziata scende tra la gente. E´ stata ufficialmente presentata, presso i locali della Biblioteca comunale “Ernesto Cesaro”, l´iniziativa “Un mare di libri”: servizio gratuito di lettura e prestito bibliotecario… in riva al mare! Il progetto - promosso e organizzato dall´Assessorato alla Cultura in stretta collaborazione con il personale bibliotecario - prenderà il via il prossimo 2 luglio al Lido Azzurro, per poi trasferirsi al Lido Eldorado il giorno 23. «La Biblioteca scende tra la gente - ha dichiarato l´assessore Luisa Stanzione (foto) -. Sono fortemente orgogliosa di questo percorso, pensato proprio per avvicinare e sensibilizzare un vasto pubblico al mondo dei libri, della cultura e della biblioteca; un gradevole momento di svago e arricchimento, rivolto a grandi e piccini». Il personale bibliotecario, infatti, metterà a disposizione un folto elenco di testi suddiviso in base alle fasce d´età e ai più comuni interessi. «Avremo materiale per bambini, ragazzi e adulti - commenta Margherita Mangiolla, Responsabile della Biblioteca -. Cercheremo, per quanto possibile, di incontrare le esigenze di tutti e se ci sarà chiesto un testo in particolare - anche se assente in spiaggia ma presente nei nostri archivi - sarà comunque messo a disposizione del richiedente che potrà liberamente usufruirne. Salvo poi il momento della restituzione, che avverrà nei giorni successivi direttamente in biblioteca». All´interno di ogni libro prestato, un questionario misurerà il gradimento dell´esperienza, così da avere un riscontro materiale del successo e della partecipazione individuale e collettiva. «Sono fiero di mettere a disposizione la mia struttura a quest´idea lodevole e raffinata - le parole di Alfredo Vitagliano, gestore del Lido Azzurro -. Ho già allestito, infatti, una zona relax destinata proprio alla lettura. Spero in una massiccia partecipazione e mi auguro che il prossimo anno la cosa possa ripetersi». Parole a cui si associa Anna Mollo, del Lido Eldorado: «In qualità di insegnante ho subito riconosciuto nel book-crossing in spiaggia un prezioso momento di crescita e innovazione. Confido, in particolare, nella risposta dei giovani». «Abbiamo in cantiere grandi progetti per la nostra biblioteca - conclude Luisa Stazione -. Alcuni probabilmente partiranno proprio da settembre e saranno costituiti da incontri di lettura, critica e commento letterario. Custodiamo un inestimabile patrimonio di oltre tredicimila tomi, insieme ad un fondo antico di circa milleseicento opere provenienti dal convento dei Padri di Alcantara che conta un incunabolo, sessantasette cinquecentine, duecentocinquantacinque seicentine e circa milleduecento opere di pregio del Settecento e dell´Ottocento, molte delle quali impossibili da trovare in commercio. Vogliamo rendere tutto questo maggiormente fruibile ai cittadini. E “Un mare di Libri” rappresenta solo il primo passo verso questo traguardo». MARINA MIRANDA