A cura della Redazione
Il valore di economia, legalità e partecipazione nel convegno del Graziani “Non vogliamo fungere da spettatori della realtà che viviamo, ma rafforzare il senso di appartenenza per definire i contorni del nostro fare”. Il dirigente scolastico Salvatore de Rosa ha presentato così l’incontro studio dal tema “Economia e legalità in… formazione” promosso dall’ISIS Graziani di Torre Annunziata nell’ambito di un progetto specifico avviato sei anni fa con la prima edizione del “Premium Oplontinum Rationum Summa”. All’incontro ha partecipato, in qualità di relatore, l’ex magistrato del pool “mani pulite” di Milano Gherardo Colombo, oggi presidente della Garzanti Libri ed impegnato in tutta Italia (dal momento delle sue dimissioni rassegnate nel 2007) nell´educazione alla legalità nelle scuole. Il suo intervento, assolutamente fuori dai canoni convenzionali, ha prima sorpreso la platea presente, ma poi ne ha stimolato la partecipazione. Colombo ha girato a lungo attorno al termine “regola” (ed anche fisicamente tra le poltrone del teatro San Francesco) per farne emergere i significati meno scontati. Contributo importante anche di Giuseppe Acone, ordinario di Pedagogia Generale presso l’Università degli Studi di Salerno. Il docente si è affidato ad un aforisma di Freud per concludere l’interessante incontro: “Governare, educare e curare sono tre mestieri impossibili”. Ampio servizio sul prossimo numero di TorreSette in edicola il 18 novembre 2011