A cura della Redazione
Premio Luigi Perfetto, omaggio al compianto dirigente scolastico Poco meno di un anno fa, tra sgomento e dolore generali, ci lasciava l’indimenticato Luigi Perfetto la cui vicenda terrena, per quanto segnata dalla sofferenza, fu sempre caratterizzata da forti e nobili passioni: gli affetti privati, il mondo della scuola, Torre ed i suoi abitanti. Un desiderio di spendersi, un’ansia di partecipazione e impegno civile e culturale che hanno segnato la sua esistenza di una cifra particolare e lasciato un gran vuoto in città. E’ stato pertanto giusto oltreché doveroso, che l’Amministrazione Comunale, ed in particolare Giuseppe Raiola, assessore alla Pubblica Istruzione, pensassero bene di rinnovarne la memoria ed additarne l’esempio, attraverso l’istituzione del “Premio Professor Luigi Perfetto”. Un concorso bandito tra le scuole primarie e le medie inferiori oplontine, impegnatesi intorno ad un tema che sarebbe piaciuto tanto anche al professore Perfetto, “L’amore per Torre Annunziata”. E’ con questo spirito, ad un tempo di nostalgica commemorazione e di tensione al futuro, che martedì scorso si è svolta presso il II Circolo Didattico “Giancarlo Siani” di via Tagliamonte, la cerimonia di premiazione dei lavori risultati vincitori. Numerosissimi gli spettatori, segno che la città sa riconoscere e gratificare le buone iniziative, molte le autorità civili e militari presenti, ma, su tutto e tutti, la fresca, multicolore e contagiosa allegria di tantissimi bambini ed adolescenti ad accendere un già luminoso ultimo pomeriggio di maggio. Belle le parole del primo cittadino che ha ricordato che una comunità è tale se è capace di portare memoria, di conservare e vivificare il ricordo dei suoi figli. Emozionato l’assessore Raiola che ha fortemente voluto l’istituzione del premio e l’organizzazione della serata, nel porgere il saluto alla famiglia dello scomparso. Sul palco si sono alternati, suscitando emozione e simpatia, giovani musicisti, piccolissimi judoki, coristi, attori e ballerini in erba. Tutti piccoli studenti torresi appartenenti alla Scuola dell’infanzia del II Circolo, alla media “Pascoli”, all’istituto comprensivo “Parini”. Toccante l’ “Omaggio a Gigi”, dichiarazione d’amore per Torre Annunziata; una performance di recitazione e canto di Bina Balzano, fondatrice, regista ed attrice della Compagnia Medea, e Sandra Ciliberti, Vicaria del II Circolo, accompagnate alla chitarra da Enrico Castellano e Pasquale Oliva. Il primo premio, pari ad un ammontare di ben mille euro, è andato al I Circolo Didattico “Giacomo Leopardi”, Scuola dell’Infanzia, per la realizzazione di uno splendido plastico del territorio cittadino così come solo lo possono vedere gli occhi dei bimbi. Un mare di un azzurro oramai dimenticato, spiagge hawaiane, un allegro trenino fatto di bottigline di biberon , un’atmosfera di innocenza ed incanto che avremmo bisogno di ritrovare un po’ tutti. “Chi sogna di giorno sa molte cose che sfuggono a chi sogna solo di notte”, asseriva Edgar Allan Poe. Chissà se non si riferiva proprio ai bambini. BIAGIO SOFFITTO dal settimanale TorreSette del 4 giugno 2011