A cura della Redazione
Oplontis by night, grande successo di pubblico per "Musei in musica" Grande successo di pubblico per l´evento "Musei in musica" agli scavi di Oplonti. Il sito archeologico di via Sepolcri, sabato sera, è stato visitato gratuitamente da oltre mille persone che hanno approfittato dell´iniziativa del Minisetro per i Beni e le Attività culturali. Il fascino di "Oplontis by night" ha lasciato senza fiato le tantissime persone che hanno deciso di trascorrere un sabato all´insegna della cultura e della storia. Grazie alle preparatissime guide della Soprintenza e dell´Archeoclub "Mario Prosperi" di Torre Annunziata, presieduto dalla prof.ssa Mirella Azzurro, i visitatori hanno potuto ammirare le bellezze architettoniche ed artistiche della Villa di Poppea, uniche nel loro genere. Dai mirabili affreschi ai reperti custoditi in un magazzino che, soltanto per l´occasione, è stato aperto al pubblico. Il successo dell´evento testimonia che il rilancio della città può e deve avvenire soprattutto attraverso il turismo. Gli scavi rappresentano un unicum che altrove, perfino a Pompei, ci invidiano. Purtroppo, la nostra classe politica, salvo qualche eccezione in passato, non sembra accorgersi dell´importanza del sito archeologico e delle opportunità che offre per l´economia. Eppure, Vittorio Sgarbi, nella puntata di "Domenica In" andata in onda ieri su Rai Uno, ha sottolineato che gli affreschi contenuti nelle Ville di Oplonti sono magnifici, di gran lunga più belli ed affascinanti di quelli presenti a Pompei. Solo che, ha dichiarato il critico d´arte, Oplontis non è affatto conosciuta dal grande pubblico. Dunque, a differenza di quanto hanno scritto Beppe Grillo e Vittorio Feltri, Torre non è solo camorra e criminalità. C´é qualcuno, come Sgarbi, che le rende il giusto tributo per le sue bellezze e la sua storia. E così difficile farle diventare il traino della nostra economia? Pompei docet, ed è a soli pochi chilometri da noi!