A cura della Redazione
Premio "Mario Prosperi", gli studenti protagonisti Premiazione del concorso "Torre Annunziata sconosciuta e dimenticata". Giovedì 17 dicembre, presso la scuola media "G. Pascoli" di via Tagliamonte, si è svolta la seconda edizione del "Premio Mario Prosperi". Il concorso, indetto dall´Archeoclub sezione di Torre Annunziata, e rivolto ai ragazzi delle scuole superiori della città, era articolato in tre sezioni: storico-letteraria, grafico-pittorica, video-fotografica e aveva lo scopo di far riflettere sugli aspetti del patrimonio archeologico, storico, artistico, culturale della nostra città che, pur essendo degni di valorizzazione, appaiono trascurati, dimenticati, in qualche caso sconosciuti. Per la sezione storico-letteraria, la giuria ha conferito il primo premio a Fabio Avitabile, alunno dell´ISIS Pitagora (II B classico) per il racconto "Il figlio dimenticato", riguardante Oreste De Bernardi, tenore torrese vissuto tra la fine dell´Ottocento e la prima metà del Novecento. Un artista di livello eccezionale che ha lavorato nei più grandi teatri italiani e stranieri, eppure è stato dimenticato dalla sua città natale. Il secondo premio è andato ad un gruppo di alunne del Pitagora (II A scientifico) Francesca Gara, Francesca Giordano, Maria Rosaria Afflitto, Annarita e Oriana Cirillo, per la poesia "Antiquarium cercasi". Le ragazze hanno immaginato che una delle più belle sculture della villa di Poppea, "Il fanciullo che strozza l´oca", parlasse per esprimere la tristezza sua e degli altri reperti delle ville oplontine, in attesa da oltre 40 anni di un antiquarium dove trovare la giusta collocazione e la giusta valorizzazione (attualmente si trovano nel deposito accanto agli uffici della villa di Poppea, non visitabile). Il terzo premio è stato assegnato ad un´alunna della III D commerciale dell´istituto Cesàro, Gaetana Federica Annunziato, per la poesia "Tradizioni scoperte" che fa riferimento alla tradizione dei pupi di Corelli alla quale la sua scuola sta ridando vita e prestigio. Per la sezione grafico-pittorica ha ricevuto il primo premio Rosaria Cirillo (ISIS Pitagora, III B scientifico) per il disegno "Puzzle dei ricordi" in cui quattro pezzi di un puzzle raffiguranti un affresco della villa di Poppea, un angolo del porto, pasta messa ad asciugare, lo scoglio di Rovigliano sono uniti al centro dallo stemma della città di Torre Annunziata e rappresentano per le autorità un monito per non dimenticare ciò che deve essere valorizzato. Per questa sezione, come per quella video-fotografica, non sono stati assegnati secondo e terzo premio perché le opere presentate non rispondevano bene al tema. Per la terza sezione il primo premio è andato ad un gruppo di alunni del Pitagora (II F scientifico, F. Lucibelli, G. Siano, F. Malacario, F. Cardone, G. Carbone, A. Cipriano, M. De Gregorio, M. Perna) per il video "La Terra Santa" che, attraverso una suggestiva mistione di immagini ed effetti musicali, ci ha fatto entrare nel mondo misterioso della Terra Santa dell Arciconfraternita del SS. Suffragio accanto alla basilica Ave Gratia Plena, invogliandoci a visitarla per scoprirne la storia e gli interessanti reperti. Intermezzo musicale a cura dei maestri Marco Manduca (violino) e Giovanni Calabrese (Chitarra). Sono intervenuti, oltre alla presidente dell´Archeoclub, Mirella Azzurro, che ha annunciato che la sede è stata intitolata a Mario Prosperi (foto) e si chiamerà "Archeoclub d´Italia-Torre Annunziata - Mario Prosperi", il sindaco, l´assessore alla Cultura, il dirigente scolastico della scuola media Pascoli. I premi sono stati offerti dalla gioielleria Babuscio (oggetto in cristallo con l´incisione del pavone oplontino), dallo studio fotografico Immagini (macchina fotografica digitale), dalla libreria-cartoleria La Baia del fumetto (Libri). Al termine è stato offerto un saluto "goloso" (pasticceria Di Francesco). FRANCO FLORIO