A cura della Redazione
Pompei. Il viceministro De Luca a "E-laboriamopompei" “E-laboriamopompei” il 18 ottobre accoglie Vincenzo De Luca per avviare un percorso preparatorio al programma politico della campagna elettorale della primavera del 2014. “E-laboriamopompei” è la prima formazione politica che si è posta all’attenzione della popolazione di Pompei. Nasce dall’aggregazione di differenti (in alcuni casi opposte) culture politiche. Annovera tra le proprie fila politici smaliziati insieme a giovani desiderosi di mettersi in luce. Per venerdì 18 ottobre ha convocato un incontro pubblico con il sindaco e viceministro Vincenzo De Luca. La manifestazione si terrà all’hotel Pompei Resort . Il tema all’ordine del giorno é “La politica del fare ed il fare della politica”. Evidentemente De Luca viene considerato dal movimento politico che, a quanto si dice, dovrebbe candidare Carmine Lo Sapio sindaco di Pompei, una figura carismatica capace d’ispirare le linee fondamentali del laboratorio politico che “E-laboriamopompei” intende mettere in campo nel famoso centro vesuviano. “Alle parole devono seguire i fatti, troppo spesso l’iniziativa politica si arena sugli annunci che rimangono tali. – Dichiara testualmente il comunicato che annuncia il convegno politico che apre, con sei mesi d’anticipo la campagna elettorale di Pompei. - Portare a termine un progetto amministrativo che abbia un concreto impatto sulla comunità necessita di capacità che non tutti posseggono. Il sindaco De Luca ha dimostrato negli anni di averle”. La manifestazione sarà preceduta da due workshop che vedranno coinvolti 20 partecipanti ciascuno. Essi sono finalizzati all’analisi del tema da cui dedurre due serie di domande da rivolgere al sindaco di Salerno il 18 ottobre. Il primo workshop è stato tenuto l’8 ottobre sul tema: “Affrontiamo l’ingiustizia sociale: la crisi del patto generazionale”. Il secondo è stato fissato il 14 ottobre sul tema: “Affrontiamo l’inerzia politica ed amministrativa: l’arte del fare”.