A cura della Redazione
Raccolta differenziata a Torre Annunziata, dati positivi anche nel 2014 Raccolta differenziata sostanzialmente stabile a Torre Annunziata. Secondo i dati dell´Osservatorio Regionale sui Rifiuti della Campania, il Comune oplontino mantiene un trend positivo anche nel 2014, facendo registrare un +0,05 per cento rispetto al 2013. Nel 2014, infatti, la percentuale di raccolta differenziata è stata pari al 62,72 per cento, a fronte del 62,67 registrato nel 2013. Oltre 17 mila tonnellate di rifiuti sono state prodotte dai cittadini, e di queste 11 mila derivanti da materiale differenziabile. In generale, in undici mesi su dodici è stata superata la soglia del 60 per cento, con un picco a settembre del 67,14 per cento. Solo a novembre, la differenziata ha fatto registrare un calo, con il 58,67 per cento. In media, lo scorso anno, la produzione pro capite di rifiuti è stata pari a 270,747 kg. E´ utile precisare che i dati forniti dalla struttura regionale sono basati su stime, non essendo ancora disponibili quelli provenienti direttamente dal Comune oplontino. Risultati, dunque, senza dubbio positivi, e che testimoniano quanto i torresi stiano effettuando nel migliore dei modi la raccolta differenziata, comprendendone appieno i meccanismi. Merito anche dell´Amministrazione comunale che, con l´apertura dell´isola ecologica di via Roma, ha incentivato i cittadini a depositare correttamente i rifiuti. Le problematiche sono più che altro relative all´abbandono di rifiuti in zone periferiche della città, spesso trasformate in vere e proprie discariche illegali a cielo aperto. Anche in questo caso, sembra essere piuttosto incisiva l´azione del nucleo ambientale dei vigili urbani.