A cura della Redazione
La Scuola media "Parini" è salva. Il nuovo piano di dimensionamento scolastico Soppresso il plesso scolastico di via Margherita di Savoia, nei pressi dell’istituto Salesiani. Gli alunni che lo frequentano saranno trasferiti alla Scuola Secondaria di Primo Grado di via Murat. E’ questa una delle novità contenute nel nuovo piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche di Torre Annunziata, approvato dalla giunta comunale su proposta dell’assessore alla Pubblica Istruzione, Francesco Savarese (nella foto sotto). Il documento riguarda il riassetto organizzativo e numerico delle scuole cittadine d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, che diventerà effettivo a partire dall’anno scolastico 2015/2016. Per garantire la sopravvivenza dell’Istituto di via Murat, che a settembre 2014 ha ricevuto appena tre iscrizioni alla prima ed ospita solo nove classi (di cui quattro terze, in uscita il prossimo anno), si è reso necessario cancellare di fatto il plesso di via Margherita di Savoia (ubicato nelle vicinanze della Parini), tra l’altro l’unico in un condominio e per il quale l’Amministrazione pagava l’affitto. Gli alunni, dunque, saranno accorpati con gli altri che frequentano la scuola media di via Murat, attualmente in capo all’istituto di Rovigliano, che invece dal prossimo anno farà parte del III Istituto Comprensivo “G. Leopardi” di via Cavour. Quest’ultimo, a sua volta, cederà il plesso di via Isonzo al II Istituto Comprensivo “Rovigliano”. In tal modo, saranno rispettati i parametri dettati dalla legge, secondo cui la dimensione ottimale di ciascuna istituzione scolastica deve essere commisurata a parametri come la consistenza della popolazione in età scolastica nell’area di pertinenza; le caratteristiche demografiche, economiche e socio-culturali del bacino d’utenza; l’efficace ed unitaria governabilità delle istituzioni scolastiche; l’estensione dei fenomeni di devianza giovanile e criminalità minorile. Con il nuovo piano di dimensionamento si garantisce, in pratica, il mantenimento in attività di un plesso, quello di via Murat, che altrimenti sarebbe stato chiuso. Così facendo, gli alunni che frequenteranno il III Istituto Comprensivo “G. Leopardi” saranno in totale 1.042, ripartiti tra le sedi di via Cavour e via Murat. Mentre il II istituto di “Rovigliano” accoglierà 929 studenti, suddivisi tra i plessi di via Mortelleto, via Isonzo e via Pascoli. L’attuale platea scolastica a Torre Annunziata, divisa tra i sei plessi esistenti, e relativa alle scuole d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, è pari 5.140 unità. Circa il 40 per cento proviene dalla zona sud della città ed è concentrato in soli due plessi: l’istituto “G. Leopardi” ospita il maggior numero di ragazzi, 1.066, segue quello di “Rovigliano” con 905 alunni. Entrambi hanno anche il maggior numero di sedi (tre ciascuno). Trasferendoci nell’area nord, il II Circolo Didattico “Giancarlo Siani” accoglie 894 studenti. C’è poi l’istituto comprensivo “Vittorio Alfieri”, con le due sedi di via Gambardella e via Caravelli, con un totale di 800 alunni. La “Giovanni Pascoli” di via Tagliamonte, invece, che accoglie solo studenti delle medie, ha 741 iscritti. Chiude la “classifica”, il IV Circolo Didattico “Cesàro” di via Vittorio Veneto e via Parini, che conta 734 studenti suddivisi tra scuola dell’infanzia e primaria. DOMENICO GAGLIARDI