A cura della Redazione
Istituita la giornata della memoria e dell´impegno contro la camorra Istituita a Torre Annunziata la "Giornata cittadina della memoria delle vittime innocenti delle mafie e dell´impegno contro la camorra". Il Consiglio comunale ha approvato all´unanimità la proposta del Partito Democratico, sottoscritta anche dalla altre forze politiche della maggioranza (Nuovo Centro e MPC), presentata nella seduta di mercoledì 26 novembre. Si celebrerà il 23 novembre di ogni anno. Una scelta, quella della data, simbolica. In quel giorno, infatti, del 1996 fu assassinato dai camorristi Raffaele Pastore, imprenditore che aveva denunciato i suoi estorsori, e che aveva deciso di non pagare il pizzo. «Con questa data emblematica - si legge nel documento - non vi è intenzione alcuna di offuscare il ricordo delle altre vittime, purtroppo numerose, tra le quali vi furono quelle che, con spirito civile esemplare, seppero avere lo stesso coraggio di Raffaele Pastore». Il 23 novembre sarà, dunque, la giornata dei valori della legalità, della sicurezza, della partecipazione, del riscatto e della rinascita. Le iniziative che verranno messe in campo coinvolgeranno i cittadini ed in particolar modo le scuole torresi. Sarà inoltre creata un´apposita struttura operativa, denominata Osservatorio sui problemi della Legalità, al quale parteciperanno sindaco, dirigenti scolastici, rappresentanti della Magistratura e dell´Avvocatura, delle organizzazioni sindacali, del clero, forze dell´ordine ed esponenti dell´associazionismo impegnato sulle tematiche della legalità.