A cura della Redazione
Pulizia e bonifica ex area Italtubi, in campo la cittadinanza attiva Cittadinanza attiva. Tre associazioni torresi, ed il partito Scelta Civica di Torre Annunziata, impegnati nella pulizia dell´area antistante l´ex Italtubi. Oltre le transenne che delimitano gli spazi interdetti al traffico, dove avrebbero dovuti essere effettuati i lavori del faraonico progetto "Pompei 2000" (mai realizzato) per la riconversione dell´ex polo industriale, giacciono rifiuti di ogni genere. E così, i cittadini si fanno promotori di una giornata di sensibilizzazione ed impegno civico. "Insieme per Torre", "Torre Futura", "Voce ´e popolo" e Scelta Civica decidono di sostituirsi alle Istituzioni, che in tutti questi anni (dal 2008) hanno lasciato nel più completo abbandono e degrado l´area. Il 23 aprile il primo step. I cittadini si sono radunati e, con tanta buona volontà, hanno iniziato a rimuovere pneumatici ed altri detriti. In una lettera protocollata al Comune, ed indirizzata al sindaco Giosuè Starita, chiedono il ripristino dell´area, con la creazione di un parcheggio per le auto utile anche ad incentivare il commercio nella zona, e dei marciapiedi che, di fatto, sono interdetti ai pedoni. «L´Amministrazione deve intervenire con urgenza - scrivono - e risolvere una situazione che si protrae da anni, con grosse difficoltà per i residenti, per la circolazione dei veicoli e per l´igiene pubblica». Sulla bonifica dell´ex area Italtubi è pressante anche l´azione di Centro Comune, che con i consiglieri comunali Enzo Sica e Marcello Vitiello ha inviato un esposto alla Procura per accertare l´eventuale presenza di amianto nei capannoni. «Se non ci sarà la bonifica - spiegano - siamo pronti ad inoltrare un´interrogazione parlamentare al ministro per l´Ambiente».