A cura della Redazione
L´assessore regionale Cosenza: «Ancora due anni per vedere il Sarno pulito» Due anni per tornare a vedere il fiume Sarno finalmente pulito ed anche più sicuro. La previsione è dell’assessore regionale ai Lavori pubblici, Edoardo Cosenza. Giunto a Torre Annunziata per l’inaugurazione del nuovo ponte di via Sepolcri, sull’Autostrada Napoli-Pompei, Cosenza ha dettato prudentemente i tempi. Quando rivedremo il Sarno, il fiume più inquinato d’Europa, finalmente pulito? "Ci stiamo avvicinando all’obiettivo", ha risposto, aggiungendo: ‘’Credo che nel giro di un paio d’anni ci sarà la svolta e si vedranno gli effetti positivi del lavoro, veramente complesso, che stiamo facendo’’. Entrando nel merito, Cosenza ha sottolineato: ‘’Stiamo lavorando per rendere il Sarno sia pulito che sicuro sul fronte delle esondazioni. Al momento è in atto il passaggio in ordinario all’Arcadis, per presiedere alle attività di depurazione e di prevenzione dalle esondazioni. Naturalmente – ha aggiunto Cosenza - la coda è sempre la piu’ difficile da scorticare. Andiamo avanti un po’ alla volta ma in una precisa direzione. Intanto sta per partire anche l’appalto per i lavori per il dragaggio del fiume, da Scafati alla foce. L’impianto di (depurazione) di Scafati è stato trasferito a Gori ed il depuratore di Foce, a Castellammare, è pronto per il trattamento biologico dei reflui. Occorrono ancora un paio d’anni. Gradualmente, un po’ alla volta, ci riusciremo’’. BOR