A cura della Redazione
Circumvesuviana, venerdì sciopero di 4 ore. Da luglio sei treni in più Ancora disagi per gli utenti della Circumvesuviana. Venerdì 6 luglio, dalle ore 9 alle ore 13, il servizio ferroviario potrebbe non essere assicurato. La causa è lo sciopero di 4 ore proclamato dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Faisa Cisal e Uglt. Intanto, la Regione Campania fa sapere che, grazie ad un investimento di 20 milioni di euro, da luglio saranno sei i treni in più in circolazione rispetto al mese di giugno, passando da 42 a 48. «Una dimostrazione che il piano sta funzionando, e che mese dopo mese sta consentendo di fare graduali ma decisivi passi in avanti, verso il ritorno definitivo alla normalità del servizio», ha commentato l´assessore regionale ai Trasporti, Sergio Vetrella. «I mezzi in più saranno utilizzati anche sulla linea Napoli-Sorrento - prosegue Vetrella -, per effettuare treni a composizione di tre elementi (invece che di due), per far fronte alla maggiore richiesta di trasporto che nei mesi estivi si verifica su questa tratta». «Invito i cittadini - conclude l´assessore - a continuare a seguirci sui nostri canali di comunicazione e a segnalarci, come sempre, eventuali criticità e suggerimenti, al fine di proseguire questo intenso e proficuo rapporto che si è instaurato tra l´amministrazione e gli utenti, per cercare di migliorare sempre più efficienza e qualità dei servizi di trasporto». Nel frattempo, la società di trasporto del gruppo EAV ha diffuso il nuovo numero verde: 800.21.13.88, attivo tutti i giorni dalle ore 7,30 alle ore 18,30.