A cura della Redazione
Silvestro Di Maria, l´ultimo saluto della città al giornalista tifoso Torre Annunziata ha tributato l’ultimo saluto a Silvestro Di Maria. E lo ha fatto affollando la chiesa di S. Giuseppe e S. Teresa ieri pomeriggio nel corso dei funerali. Il giornalista era molto ben voluto in città soprattutto tra i tifosi del Savoia, che da sempre ne apprezzavano lo stile, la sobrietà, la disponibilità e la grande professionalità. L’estremo equilibrio e la spiccata competenza che Silvestro adottava nel raccontare le vicende calcistiche dei biancoscudati, ne facevano un autentico punto di riferimento sia tra i colleghi della stampa che tra gli stessi tifosi. Queste innate ed indubbie qualità gli consentivano con disinvoltura di passare da una radiocronaca in diretta alle interviste postpartita in TV e, quasi in contemporanea, a scrivere un pezzo per la carta stampata. Ma di lui ci mancherà soprattutto la dolcezza e la sensibilità di un uomo che aveva eletto l’amicizia a pilastro essenziale della propria esistenza. La cerimonia religiosa si è conclusa con il toccante intervento dello storico tifoso torrese Luigi Agnello, a cui hanno fatto seguito le belle e sentite parole di Pasquale D’Amelio (direttore ed editore de La Voce della Provincia, testata che rappresenta la più longeva delle collaborazioni giornalistiche di Silvestro) e quelle del nostro direttore Giuseppe Chervino. L’A.C. Savoia, infine, ha deposto sulla bara la gloriosa casacca bianca, una delle ragioni di vita del nostro Piccolo Grande Amico Silvestro Di Maria. Domenica 27 novembre, in occasione di Savoia-Quarto, i calciatori torresi giocheranno con il lutto al braccio per onorare la memoria del giornalista Silvestro Di Maria. E´ stato disposto anche un minuto di raccoglimento prima dell´inizio della gara. Nella foto del 1982, Silvestro Di Maria intervista, per l´emittente torrese Antenna Vesuvio radio TV, l´allora commissario tecnico della Nazionale di calcio campione del mondo Enzo Bearzot