A cura della Redazione
Via Carlo Poerio trasformata in discarica di rifiuti ingombranti Ci risiamo. Non si fa in tempo a liberare le strade dai rifiuti sversati illegalmente, che subito riappare un´altra discarica a cielo aperto. Questa volta non ci troviamo, però, nella zona sud di Torre Annunziata. Ma in pieno centro, a via Carlo Poerio, a due passi dall´ufficio postale centrale. Cumuli di rifiuti ingombranti si stagliano sul marciapiede. Divani, porte, mobiletti, giochi da tavolo, sedie, tavolini, abiti vecchi, ombrelli giacciono in "brutta" mostra da questa mattina di fronte all´asilo nido comunale "Il Batuffolo". Il materiale è stato depositato lì, verosimilmente nel corso della notte, da incivili ed imbecilli incuranti delle più elementari norme in materia ambientale. I suppellettili di un´intera abitazione sono stati praticamente "sfrattati" e posizionati sul marciapiede della strada, impedendo anche il semplice transito ai pedoni. Sul posto si sono immediatamente portati i tecnici della Oplonti Multiservizi ed una pattuglia dei vigili urbani per capire da dove potesse provenire il materiale. E´ quasi certo che lo stesso giunga da un immobile poco distante situato sempre in via Poerio. Un immobile posto in vendita e, di conseguenza, liberato dal vecchio mobilio. Su un´anta di una porta ritrovata tra i cumuli, compare la targa "Palestra" e, cosa paradossale, anche un adesivo con scritto "No alla discarica. Lo Stato avvelena anche te. Digli di smettere!". I caschi bianchi oplontini stanno cercando di risalire agli autori dello sversamento abusivo per i quali dovrebbero essere comminate sanzioni esemplari. Purtroppo, nella zona non ci sono telecamere che possano aver immortalato gli incivili autori dello "sfratto". D´altronde, la videosorveglianza delle Poste non copre la visuale. Un´altra pagina nera che mortifca la città e quei cittadini perbene che si sforzano di praticare scrupolosamente la raccolta differenziata. Quella del deposito illegale di rifiuti ingombranti è una storia che si ripete. La stessa via Poerio non è nuova a situazioni del genere. Diversi angoli della città vengono utilizzati come sversatoi abusivi. Eppure, gli operatori dell´Oplonti Multiservizi fanno del loro meglio per ovviare a questa incresciosa prassi. Basti pensare che la scorsa settimana sono stati raccolti circa 200 quintali di ingombranti sparsi tra il Penniniello, le traverse di via Vittorio Veneto, via Melito, via San Francesco di Paola, via Boselli, il rione Poverelli, via Murat. Quattro interi scarrabili in dotazione alla società che gestisce la nettezza urbana sono stati riempiti di materiale. Non ci stancheremo mai di ricordare ai cittadini che, per il ritiro degli ingombranti, è disponibile il servizio gratuito offerto dalla Multiservizi. Basta chiamare al numero verde 800.71.97.69 per il ritiro di limitate quantità a domicilio. Clicca quì per la FOTO GALLERY