A cura della Redazione
Una cittadina: «Noi, blindati in casa a causa del tanfo generato dai rifiuti» Pubblichiamo una mail di denuncia inviataci questa mattina, nella quale una cittadina torrese segnala la presenza di un olezzo insopportabile in via Marconi, 12, dovuto ai rifiuti tra cui frutti di mare ed un gatto morto. Tutti devono sapere! Sì, proprio così. Tutti lo devono sapere e a voi ci rivolgiamo perché ci sia data voce e venga a conoscenza di tutti ciò che si verifica nella nostra "amata " città. Una città bella che rischia l´emigrazione dei suoi cittadini. Vengo al dunque: viviamo a via G. Marconi n. 12 e sono giorni che siamo blindati in casa a causa di una grande puzza che ci giunge dai contenitori sottostanti, dove oltre alla spazzatura sono stati riposti sacchi colmi di frutti di mare e non solo, c´è anche un gatto morto! Nonostante continue sollecitazioni alle autorità competenti, sopraggiungono stamattina gli "addetti ai lavori", questi ultimi non hanno fatto altro che riporre i suddetti sacchi nel contenitore che così è diventato colmo, e molto probabilmente lo rimarrà fino a domani, con tanto di ottimismo. Ma la cosa più allucinante, emblema del nostro paese e che gli "addetti ai lavori", non preoccupandosi di quello che era rimasto in terra, gatto compreso, scappano come ladri temendo il "colera". Ora ci chiediamo: dobbiamo prendercelo noi il colera? Noi cittadini onesti che paghiamo regolarmente le tasse e che costringiamo i nostri piccoli figli ad emigrare dai nonni nell´attesa che la situazione si risolva? (foto di repertorio)