A cura della Redazione
XXII Festival delle Ville Vesuviane: Beppe Barra a Torre Annunziata Il Festival delle Ville Vesuviane porta il teatro, la musica, la prosa e la danza negli spazi all’aperto delle più belle Ville dislocate in tutti e sei i comuni del Miglio d’oro, pronti ad offrire suggestioni diverse: da Villa delle Ginestre di Torre del Greco, a Villa Letizia di Barra, passando per Villa Bruno di San Giorgio a Cremano per esplodere poi nella magnificenza del Parco sul Mare di Villa Favorita con ben 1.500 posti a sedere! Anche Villa Vannucchi sarebbe pronta e inaugurata, ma non ancora in grado comunque di ospitare uno spettacolo. L´inaugurazione del XXII Festival delle Ville Vesuviane è fissata per il 3 luglio. Tanti i nomi e le novità: inaugura Isa Danieli (presente anche alla conferenza stampa dell´altro ieri) con un recital intitolato Fragile, una carrellata di autori napoletani ai quali la brava attrice ha aggiunto Brecht e Pasolini; il giorno dopo Beppe Barra in concerto nella Real Fabbrica d’Armi a Torre Annunziata (nella foto); a Villa Favorita ci sarà l’11 luglio, Sergio Cammariere con l’Orchestra Magna Grecia; il 13 seguirà il teatro di Micha Van Hoecke con Pamela Villoresi e Chiara Muti. Grandi show in luoghi d’arte: prima fra tutti il concerto di Lucio Dalla e poi Sal da Vinci nel suo “Non riesco a farti innamorare”, le passioni in tango e flamenco di Patrizia Di Martino, il ritorno di Enrico Ruggieri, le suggestioni di Aterballetto, le storie immaginarie del progetto di Giulio Baffi raccontate da Antonella Stefanucci e Stefano Moffa. “Il Festival conferma ancora una volta – ha sottolineato il direttore Romanello – la sua vocazione di promotore della cultura dell’intero patrimonio vesuviano e il vulcano rovesciato vuole essere una contaminazione in positivo di elementi di richiamo, coniugando qualità!”