A cura della Redazione
"People of Torre Annunziata", gli oplontini sbarcano su Facebook L’altra faccia della città. Quella operosa, attiva, propositiva, possibilista. Un lato ricco di fermento culturale, ma che stenta ad emergere nelle cronache perché sovrastato dalle oramai oleografiche notizie sul degrado del territorio. Gli oplontini “sbarcano” sul social network Facebook con il gruppo “People of Torre Annunziata” per dichiarare al popolo dei navigatori internet l’amore per la propria città. Sono già 1500 gli iscritti. Un vero esercito. «Raccogliamo ogni giorno adesioni dense di entusiasmo – afferma Elisabetta Monaco che ha ideato e coordina il gruppo – e tutti rilasciano post in bacheca dove traspare evidente il legame incondizionato per Torre Annunziata». Il gruppo è nato con finalità di promozione sociale e culturale, e questo concetto è stato sviluppato nel primo incontro degli iscritti ospitato dal Caffè Letterario. «Ci accomuna la voglia di “riemergere”. In tanti, vicini e lontani, mi scrivono in privato per ringraziarmi di aver creato questo gruppo. Il primo incontro – sottolinea Elisabetta – è servito per guardarci negli occhi e capire come capitalizzare uno strumento di straordinaria aggregazione come il web». Tutti i presenti hanno tracciato un breve profilo delle loro esperienze di vita indicando i campi dove indirizzare il contributo personale per far crescere il gruppo. «Ho notato – conclude Elisabetta Monaco - che, come me, tanti hanno voglia di dire e proporre cosa c’è da fare, cosa da non fare e cosa già si fa e che spesso rimane ignorato. E’ proprio su questo che vorrei puntare: ampliare e far conoscere a tutti ciò che a Torre Annunziata si fa!». Al prossimo incontro. GIUSEPPE CHERVINO