A cura della Redazione
Afragola (NA) - Frode fiscale, sequestrati beni di un'azienda

Finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno sequestrato beni e disponibilità finanziarie ad un’azienda di Afragola che aveva posto in essere una complessa frode fiscale al fine di non versare il dovuto nelle casse dell’erario. Nel corso di una verifica fiscale effettuata dalle fiamme gialle del Gruppo di Afragola nei confronti di una azienda operante nel settore della lavorazione di metalli pesanti, veniva accertata la sussistenza di un complesso sistema di frode fiscale, basato sull’emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e sulla simulata cessione intracomunitaria di beni, finalizzato alla creazione di indebiti crediti d’imposta da portare in compensazione di debiti maturati verso l’erario.

Tale strategia permetteva alla società di vantare nei confronti del fisco un inesistente credito di Iva per un importo superiore ad un milione di euro, strumentale all’abbattimento di precedenti debiti della medesima imposta. Nei giorni scorsi, i finanzieri di Afragola, su delega del tribunale di Napoli Nord, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente di beni immobili, mobili, quote societarie e polizze assicurative per l’importo di oltre 2,3 milioni di euro.

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook