A cura della Redazione
Savoia e Parma, crisi società e giocatori non pagati. Speciale su Sky Sport 24 Nel calcio mal comune non può mai fare mezzo gaudio, ma un po’ aiuta ad amplificare l’interesse popolare. Carlo Cremaschi e Francesco Checcucci, rappresentanti dei calciatori del Savoia in missione di solidarietà, hanno provato a far accendere l’attenzione sulla disperata condizione economica della squadra parlandone con i colleghi del Parma che vivono una situazione abbastanza simile. Questa sera alle 19 (con replica alle 23 e alle 15 di domani, venerdì 24 aprile), su Sky Sport 24, un pubblico decisamente vasto conoscerà la storia recente del Savoia dalle illusioni estive alle disillusioni invernali e ai piccoli drammi personali che i giocatori stanno vivendo a Torre Annunziata. Le vicende di Parma e Savoia spesso s’intrecciano, come nel caso di Checcucci che il Parma spedì a Nova Gorica, in Slovenia nel tentativo (rivelatosi fallimentare) di formare un club satellite. Quest’anno è approdato al Savoia, ma le cose non sono affatto migliorate. Testimonianze della crisi che attanaglia tutto il calcio raccontate dai due atleti ai compagni di sventura del Parma sotto gli occhi del presidente dell’Associazione Calciatori, Damiano Tommasi. Nella foto panoramica, Cremaschi e Checcucci con il presidente dell´Aic, Damiano Tommasi. Nell´altra immagine, i calciatori del Savoia a pranzo con quelli del Parma