A cura della Redazione
Lega Pro, Lupa Roma-Savoia 2-2. I bianchi rimontano due volte i laziali Un buon punto per il Savoia. La gara contro la Lupa Roma regala il secondo risultato utile consecutivo per i torresi, dopo la vittoria contro la Reggina. Il finale di 2-2 premia la formazione di Ugolotti, che non si è mai arresa sebbene sia passata due volte in svantaggio. Una reazione di carattere che senza dubbio rappresenta un ottimo viatico per il prosieguo del campionato. Con questo pareggio, il Savoia sale a 13 punti in classifica, a meno 4 dalla quota salvezza. Il match Novità nella formazione schierata dal tecnico dei bianchi Guido Ugolotti. Gallo va in panchina, gioca Giordani. Fuori anche Calzi per infortunio, sostituito da Sevieri. In difesa c´è Verruschi al posto di Di Nunzio. Scarpa e Del Sorbo compongono il duo d´attacco, alle loro spalle Sanseverino. Subito brividi per il Savoia al 4´. Perrulli si invola sulla sinistra e da posizione angolata calcia sul primo palo. Bravo Santurro a respingere. Al 10´ bella azione dei bianchi, con Del Sorbo che riceve palla dopo un velo di Sanseverino. L´attaccante viene contrastato dubbiamente in area da un difensore laziale e reclama il penalty. L´arbitro Guarino di Caltanissetta lascia proseguire. Al 21´ il vantaggio dei capitolini. Ingenuità di Sirigu, che sbaglia un facile controllo in area, Tajarol ruba palla ed il difensore oplontino lo stende: rigore. Dal dischetto Perrulli non sbaglia. Passano cinque minuti e la Lupa sfiora il raddoppio. Ancora un pasticcio della difesa oplontina, Frabotta si inserisce e calcia in porta, Santurro è lesto a deviare in angolo. Alla mezz´ora il Savoia si riaffaccia dalle parti di Rossi. Bel cross di Scarpa, ma Del Sorbo viene anticipato da Conson prima che riesca a colpire di testa a pochi metri dalla porta. Al 33´ è Bariti ad andare vicino al gol, il suo tiro finisce di poco alto. Sabatino sfiora il pari al 35´. Il difensore impatta di testa una punizione di Sevieri, la palla sfiora il sette alla destra di Rossi. E´ il preludio al gol. Al 41´ ripartenza fulminea di Scarpa che serve un assist al bacio per Del Sorbo. Il centravanti raccoglie e spedisce alle spalle di Rossi con un potente tiro di collo esterno. Al 47´, ottima incursione di Malaccari in area. Il suo tiro si spegne alto sulla traversa. Il primo tempo si chiude in parità con il risultato di 1-1. Buon Savoia nella prima frazione di gioco, punito ancora una volta da una ingenuità in difesa. I bianchi però hanno reagito e meritatamente sono riusciti a pareggiare i conti. Nella ripresa la gara comincia con gli stessi ventidue del primo tempo. Lupa Roma subito pericolosa in due occasioni con Perrulli, il Savoia si salva. Al 52´ Santurro strepitoso su Tajarol. L´estremo dei torresi è provvidenziale in uscita nel fermare l´attaccante pronto a calciare in porta. Al 53´, primo cambio per il Savoia. Ugolotti sostituisce Sanseverino con D´Appolonia. La sua squadra è in difficoltà in questi primi minuti della seconda frazione. E infatti, la maggiore intraprendenza dei romani viene premiata al 56´ dal gol del raddoppio di Capodaglio, che trafigge l´incolpevole Santurro con un tiro angolato. L´allenatore dei bianchi spedisce in campo Di Piazza, che rileva Giordani. Savoia super offensivo nel tentativo di rimontare lo svantaggio. Al 60´ occasionissima per gli ospiti. D´Appolonia entra in area ed angola il tiro, Rossi si supera deviando in angolo. Il Savoia spinge alla ricerca del pari. Al 71´ splendida giocata di Di Piazza che con un dribbling si libera in area e tira in porta. Sulla traiettoria c´è però un braccio molto più che sospetto di un difensore capitolino. Per l´arbitro non è rigore, vibranti le proteste dei bianchi. Ultimo cambio tra i torresi: al 75´ esce Sevieri ed entra Gallo. Lupa Roma vicina al terzo gol al 79´ con Conson, il cui colpo di testa da angolo battuto da Bariti si spegne di poco a lato. Sul capovolgimento di fronte, Malaccari sfiora il pari. Il suo rasoterra lambisce il palo alla destra di Rossi. Il match entra nel vivo nei dieci minuti finali, con entrambe le squadre che si affrontano a viso aperto. Minuto 83: cross di Scarpa, Del Sorbo stoppa in area ed aggira l´avversario. L´attaccante oplontino viene atterrato e per il direttore di gara è rigore. Dagli undici metri si presenta il capitano, che non sbaglia: 2-2. Vengono concessi 5 minuti di recupero. Al 93´, Di Piazza potrebbe regalare la vittoria ai suoi. Servito da Scarpa, spara altissimo da ottima posizione. E´ l´ultima emozione di un match combattuto e spettacolare. Risultato, in sintesi, giusto. Le formazioni LUPA ROMA: Rossi, Frabotta, Celli, Capodaglio, Conson, Cascone, Bariti, Prevete, Tajarol, Perrulli (dal 73´ Faccini), Santarelli (dall´85´ Mastropietro). A disposizione: Rossini, Faccini, Hoxha, Ferrari, Scibilia, Mastropietro, Moras; All. Cucciari. SAVOIA: Santurro, Verruschi, Sirigu, Checcucci, Sabatino, Giordani (dal 58´ Di Piazza), Sevieri (dal 75´ Gallo), Malaccari, Sanseverino (dal 53´ D´Appolonia), Scarpa, Del Sorbo. A disposizione: Gragnaniello, Cremaschi, Di Nunzio, Gallo, D´Appolonia, Corsetti, Di Piazza; All. Ugolotti. Arbitro: Guarino di Caltanissetta Ammoniti: Prevete, Perrulli (L); Giordani, Sevieri, Sabatino, Del Sorbo (S)