A cura della Redazione
Il Savoia "espugna" il Giraud. Contro la Reggina, la prima vittoria in casa Finalmente la prima vittoria in casa. Mancava dalla scorsa stagione, dal match contro il Messina. La formazione di Ugolotti supera la Reggina 2-0, e torna alla vittoria nel suo stadio. Un successo fondamentale per i bianchi, che risalgono in classifica (ora a quota 12) e distanziano una diretta concorrente nella lotta per la salvezza. Torna al gol anche il capitano Ciccio Scarpa, la cui unica rete messa a segno fino ad ora era stata realizzata alla quarta giornata contro l´Aversa. Una partita delicatissima, dunque. Si affrontano due squadre in piena crisi di risultati e di punti. I torresi sono terzultimi; i calabresi, che scontano 5 punti di penalizzazione, fanalino di coda del girone C. Prima dell´inizio del match, viene osservato un minuto di raccoglimento in memoria del piccolo Luigi Panico, morto a soli 5 anni travolto da uno scooter insieme alla mamma, sabato 29 novembre scorso in via Ercoli a Rovigliano. IL MATCH Primo tempo positivo e propositivo per il Savoia, che è apparso migliore dell´avversario dal punto di vista fisico e psicologico. Come a Castellammare, secondo tempo regalato agli ospiti e tanti brividi per i bianchi. Fantasmi scacciati dal secondo gol oplontino, segnato da Scarpa. Però si torna alla vittoria, e non è poco. Savoia arrembante fin dai primi secondi. Scarpa serve un pallone al volo in area per Corsetti che però non controlla bene e diventa preda dell´estremo difensore Kovacsik. All´ottavo minuto il Savoia effettua il primo tiro in porta con Verruschi, conclusione di poco alta sulla traversa. Minuto 16, pericolosa situazione per la Reggina: Adriano scambia rapidamente con Viola che davanti al portiere prende il palo. Per fortuna dei torresi la sfera rimpalla sulla testa di Santurro a terra e non finisce in rete. E´ l´occasione che risveglia dal torpore una Reggina fino ad ora mai scesa in campo ma che rischia molto in ripartenza. Il ritmo della gara è molto sostenuto dal fatto che le due squadre vogliono vincere entrambe la gara. Al 25´ calcio d´angolo per il Savoia respinto dal portiere, tiro sporco di Corsetti che finisce sulla testa di Checcucci... Gol! Vantaggio Savoia. Centoventi secondi dopo azione di attacco per la Reggina, lancio dalla sinistra che pesca in area Armellino, il centrocampista tenta la conclusione, grande parata di Santurro che nega la gioia del gol al numero sette granata. Al 35´ altra occasione monumentale per gli ospiti: cross velenoso di Insigne, impatta Viola dimenticato da Checcucci davanti a Santurro, ma il pallone finisce largamente alla destra dell´estremo difensore oplontino. Termina così un primo tempo molto interessante e piacevole. Si è visto un Savoia di maggior personalità, apparso in ottima forma fisica e mentale. Pochi lanci lunghi ma tanto movimento senza palla per i bianchi che rendono così la manovra imprevedibile. In apertura del secondo tempo occasione importante per il Savoia: calcio di punizione di Sevieri che pesca Sirigu, il difensore impatta con il piede e c´è il miracolo di Kovacsik che sventa un gol già fatto. Al 54´ arriva il primo cambio per il Savoia, con D´Appolonia che sostituisce Corsetti, prova senza infamia e senza lode per lui. All´ora di gioco la Reggina sostituisce il difensore Camilleri ed entra Masini. Reggina ultraoffensiva, ma che lascerà inevitabilmente ampi spazi ai bianchi. Al 64´ seconda sostituzione per il Savoia: esce Verruschi e, dopo la prima di campionato contro il Melfi, rientra Alessio Gargiulo, accolto calorosamente dal pubblico di casa. Il Savoia però soffre, subentra la classica paura di vincere e gli ospiti ne approfittano per costruire diverse occasioni da gol, senza tuttavia impensierire particolarmente Santurro. Al quarto d´ora dalla fine, terzo cambio per Ugolotti che sostituisce Del Sorbo con Cipriani, fischi per lui dagli spalti. Minuto 82, importante occasione per il Savoia: il portiere granata stende in area D´Appolonia e viene ammonito.Calcio di rigore! Dal dischetto si presenta capitan Scarpa, prende la rincorsa... rete! 2-0 Savoia, partita nel ghiaccio! Ancora un´occasione per Cipriani all´88´, solo davanti al portiere, ma c´è la respinta decisiva di Kovacsik. E´ l´occasione che chiude il match. Tre punti, era l´ora! Sarà l´inizio di qualcosa di buono? ANTONIO DE ROSA LE FORMAZIONI Savoia: Santurro; Cremaschi, Checcucci, Sirigu, Sabatino; Verruschi (dal 64´ Gargiulo), Malaccari, Sevieri, Scarpa; Corsetti (dal 54´ D´Appolonia), Del Sorbo (dal 75´ Cipriani). A disp. Falcone, Panariello, Gargiulo, Giordani, Sanseverino, D´Appolonia, Cipriani. All. Ugolotti Reggina: Kovacsik; Di Lorenzo, Crescenzi, Camilleri (dal 60´ Masini), Karagounis; Armellino, Rizzo, Dall´Oglio; Insigne, Viola, Louzada. A disp. Cetrangolo, Syku, Ungaro, Maimone, Salandria, Perrone, Masini. All. Padovano-Tortelli Arbitro: Lanza di Nichelino RETI: Checcucci (25´) AMMONITI: Insigne, Camilleri, Viola, Armellini, Kovacsik (R); Sevieri (S)