A cura della Redazione
Pallavolo, prima vittoria in trasferta per la Fiamma Dopo una bruciante sconfitta, una grande possibilità. A Montescaglioso (Matera) per vincere. Primo set: rapido 1-3 Fiamma che riesce a controllare facilmente il match ai danni di un Montescaglioso non lucido e che commette molti errori. Nella prima pausa il tabellone recita 3-8, non poteva esserci inizio migliore per le torresi. La situazione per i padroni di casa non migliora e la Fiamma si porta a distanza di sicurezza, con il risultato sul 4-12. Breve momento per le materane che si portano sull’8-12, ma la Fiamma stronca ogni loro speranza e chiude la seconda pausa sul 10-16. E le fiammette dilagano, portandosi sull’11-19, con le avversarie che non riescono a trovare una reazione. Ormai la distanza è abissale, 12-23, e manca poco per la prima gioia del match. Finisce così il primo set 14-25 per la Fiamma Torrese. Assolutamente nessun problema, in scioltezza, ma bisogna approfittare del momento positivo per colpire gli avversari e lottare per una vittoria in trasferta che manca dallo scorso campionato. Secondo set: rapido 42 per le atlete di casa che hanno iniziato bene la seconda frazione, ai danni di una Fiamma forse un po’ distratta. Le ospiti però soi rimettono subito in carreggiata avvicinandosi prima sul 6-5 e chiudendo la prima pausa sull’8-6. Stavolta sono le atlete di coach Adelaide Salerno a commettere qualche distrazione di troppo, ma lo svantaggio è facilmente recuperabile. Però lo svantaggio diventa di quattro punti, 12-8 e bisogna iniziare a fare attenzione. Resta sempre uno svantaggio di tre punti tra le due formazioni, senza dubbio è una fase cruciale della gara. La seconda pausa si chiude sul 16-14, set ancora apertissimo. Infatti la Fiamma riesce a trovare il pari sul 18-18 ma il Montescaglioso riesce a fare tre punti di fila. Rincorsa Fiamma, il risultato ora è sul 22-21, la suspence cresce, non bisogna mollare adesso. Il match entra nel meglio, 24-21 Montescaglioso, 24 pari e, dopo tanto batti e ribatti la Fiamma si porta a casa anche il secondo set per 26-28. C’è stato un calo di tensione e le atlete di casa avevano intenzione di approfittarne, ma le torresi prima hanno prima recuperato e poi lottato fino alla fine per vincere la seconda frazione. Vietato sbagliare adesso, bisogna tenere la concentrazione alta, dare una risposta diversa allo scorso match, per evitare clamorose rimonte. Terzo set: Tre a zero Montescaglioso che poi diventa 6-2, prima pausa chiusa sull’8-4. Le atlete ospiti subiscono un nuovo calo di tensione, con il punteggio ora sull’11-4, bisogna darsi una svegliata, e alla svelta. E invece la Fiamma è nel pallone, non riesce ad impostare un’azione convincente e va sotto di dieci punti alla seconda pausa. La situazione non migliora in seguito, col punteggio sul 21-7, senza dubbio il set più brutto di tutta la stagione. Per il Montescaglioso è facile chiudere la terza frazione per 25-9 e portarsi ad un set di distanza. Una prestazione preoccupante a cui si spera segua un’adeguata reazione delle fiammette nel quarto set. Quarta frazione: ottimo inizio per la Fiamma che si porta sull’1-4 ma non riesce a mantenere il largo vantaggio. Prima pausa chiusa sull’8-5, rimonta grave ai danni delle fiammette. Arriva il pareggio sull’8-8, poi vantaggio Fiamma sull’11-12. La seconda pausa si chiude 13-16 e la Fiamma deve mantenere questi tre punti di vantaggio cercando di farli aumentare. Il Montescaglioso però si avvicina, portandosi sul 19-21. La Fiamma però reagisce, siamo 20-23, mancano due punti alla prima gioia stagionale fuori casa. E arrivano gli ultimi due punti! Prima vittoria stagionale in trasferta! La Fiamma a Montescaglioso fa bottino pieno e zittisce tutti, compreso quel piccolo manipolo di tifosi che, solita vergogna, inneggia al Vesuvio. La Fiamma risponde sul campo con una prestazione convincente nonostante un terzo set da dimenticare. E si riprende dal forte scotto subito la settimana scorsa, per mano della Megaride. “Dobbiamo sfatare il tabù del terzo set”, afferma una delle giocatrici, “abbiamo recuperato diverse situazioni di svantaggio, è stata una grande partita”. ANTONIO DE ROSA