A cura della Redazione
Savoia, prefetto di Salerno dice "no" allo stadio di Pagani. Lega Pro a rischio Lega Pro a rischio per il Savoia. Il prefetto di Salerno, Gerarda Maria Pantalone, ha rigettato la richiesta del club, che aveva indicato lo stadio "Marcello Torre" di Pagani quale impianto in cui disputare le gare casalinghe, in attesa che il Giraud di Torre Annunziata venga messo a norma secondo le prescrizioni della Lega (impianto di videosorveglianza e numerazione planimetrica dei posti sugli spalti). A questo punto, i lavori allo stadio di piazzale Gargiulo, di proprietà del Comune oplontino, sono sempre più improcrastinabili. "Nel prendere atto della determinazione del prefetto - si legge nella nota dell´A.C. Savoia 1908 - di concerto con l´Amministrazione comunale, la società sta valutando tutte le possibilità al fine di poter ottenere l´iscrizione al campionato di serie C Unica 2014/2015". Una di queste possibilità è quella di affidare la gestione dello stadio allo stesso Savoia, che verosimilmente dovrebbe farsi carico delle opere di riammodernamento, stante le a dir poco vuote casse comunali.