A cura della Redazione
Presentata la maratona "Pasta Run". Spettacolo tra sport e tradizione "Pasta Run", si parte! Giovedì 15 maggio, allo Sport Club Oplonti, è stata presentata la prima edizione della maratona di 10 km che si correrà a Torre Annunziata sabato 24 maggio. Un percorso tra la tradizione e le bellezze paesaggistiche della città oplontina. La kermesse è organizzata dall´associazione "Oplonti Trecase Run", con il patrocinio del Comune e sotto l´egida del Comitato regionale campano della FIDAL (Federazione Italiana Atletica Leggera). Ed è dedicata a Luigi Raiola, giovane arbitro della sezione "F. Santucci" scomparso in un tragico incidente all´età di 23 anni nel 1998. Alla serata, presentata da Cinzia Profita, sono intervenuti il presidente del sodalizio, Giuseppe Pinto, il suo vice, e coordinatore dell´evento, Roberto Cirillo, il presidente FIDAL Campania, Sandro Del Naia, il presidente del Comitato regionale della Federazione Italiana Gioco Calcio, Vincenzo Pastore, l´ex assistente di serie A, Vincenzo Raiola, papà di Luigi, lo speaker ufficiale della manifestazione, Marco Cascone, ed il presidente dello Sport Club Oplonti, Giuseppe Crescitelli. Novità assoluta è lo svolgimento della gara podistica nelle ore serali. La partenza è fissata alle ore 18 nella Villa comunale della litoranea di via Marconi. I runners dovranno completare due volte un percorso di 5 km, che si snoderà lungo via Caracciolo, attraverserà il Porto, fino a giungere in piazza Imbriani per poi ritornare in Villa, percorrendo le strade del Quartiere Carceri, a completamento del primo giro. Successivamente, verrà ripetuto il tragitto con il traguardo posizionato proprio all´altezza della Villa comunale. Lungo il percorso ci sarà un intermezzo musicale con un gruppo di percussionisti. I primi cinque uomini giunti al traguardo, le prime cinque donne, e le prime dieci società riceveranno un premio in denaro, mentre dal sesto classificato in poi (fino al centesimo per gli uomini e fino alla cinquantesima per le donne) ci saranno premi in natura. Inoltre, l´organizzazione ha previsto un bonus per quei podisti che percorreranno il percorso con tempi al di sotto dei 30 minuti. Sarà una festa per lo sport e la città. Un modo per conoscere anche il passato fiorente legato all´Arte Bianca, che ha reso Torre Annunziata, agli inizi del ´900, famosa in tutto il mondo per la sua produzione di pasta. Il connubio tra pasta e mare rappresenta la vocazione della città, con la speranza che il passato possa tornare ad essere "presente e futuro". Al termine della gara, assaggi di pasta per tutti, corridori e pubblico, e festa danzante alla RenaNera, dove sarà allestito il palco per la premiazione dei vincitori delle varie categorie. Uno spettacolo che coinvolgerà non solo i podisti ma anche le persone che assisteranno all´evento.