A cura della Redazione
Poule scudetto serie D: finisce in parità tra Savoia e Matera Termina in pari la prima partita del Savoia nella Poul Scudetto al Giraud contro il Matera. Uno 0-0 che costringe il Savoia che costringe il Savoia a vincere la prossima con la Lupa Roma. Una prestazione che lancia chiari segnali, per la Lega Pro ci vuole di più. Al primo minuto ci prova Carretta con una conclusione che non impensierisce Maiellaro. La risposta arriva due minuti dopo con Scarpa che serve Tiscione in area ma l´attaccante ex Messina spara alto. Al quinto minuto brivido per il Savoia con Carretta che insacca di piatto su assist dalla destra. L´attaccante ospite era però in fuorigioco, gol annullato. Al 12esimo grandi proteste degli oplontini con Tiscione che viene steso in area. Per il direttore di gara non c´è la massima punizione, anche se qualche dubbio resta. Gli ospiti non esitano a proporre un gioco maschio ricco di falli. Grande occasione per il Savoia alla mezz´ora, Del Sorbo riesce a servire De Liguori in area che tenta un pallonetto passandola letteralmente al portiere. La sfida rimane equilibrata, e il primo tempo scorre senza particolari occasioni. Il Matera è avversario di tutt´altra categoria rispetto agli altri incontrati nel girone. Inizia il secondo tempo. Al 57esimo occasione per il Savoia: assist di Petricciuolo per la testa di Tiscione che non inquadra la porta. Al minuto 66 prima sostituzione per il Savoia, con Meloni che sostituisce Ruscio. A 600 secondi dalla fine Matera vicino al vantaggio: Marsili dalla bandierina, Picci fa la sponda per Sbardella che colpisce da un metro di testa, miracolo di Maiellaro. Un minuto dopo secondo cambio per il Savoia, fuori un Del Sorbo che non ha toccato molti palloni per Longo. L´ultimo cambio per i padroni di casa è Di Pietro per De Liguori. Il Matera sta ottenendo il massimo con il minimo sforzo, con il Savoia che non è quasi mai riuscito a rendersi pericoloso sotto rete. Il pareggio favorirebbe la squadra che gioca fuori casa. Il Savoia si ferma a 17 vittorie di fila in casa. Ma anche una partita non vinta può dare preziosi insegnamenti. A Roma, nella trasferta contro la Lupa, servirà di più. ANTONIO DE ROSA