A cura della Redazione
Savoia, solo un pari a Montalto. Festa rimandata per i bianchi Finisce in pareggio la sfida tra Montalto Uffugo e Savoia. Primo tempo gestito benissimo dai bianchi, secondo tempo da dimenticare, con il Savoia che è calato moltissimo. Ritorna Viglietti dalla lunga assenza per infortunio e non gioca una partita positiva. L´Akragas pareggia contro il Due Torri per 1-1: non cambia niente, per la festa promozione si dovrà aspettare giovedì 17 aprile nel match in programma al Giraud contro il Licata. Occasione Savoia al 4´. Tiscione va via sulla destra e serve con un pallone lungo Scarpa la cui conclusione finisce a lato. I torresi sfruttano la stazza di Meloni che spesso va sull´esterno e che con le sue spizzate di testa serve gli inserimenti di Esposito. I padroni di casa, invece, giocano con un 4-4-1-1 con Galantucci seconda punta alle spalle di Piemontese. Gli ospiti giocano molto sulla fascia destra, mettendo in difficoltà con i raddoppi Viglietti, che ritorna in campo oggi dopo un lungo stop. Al 20´ sponda di Meloni per Esposito che allunga per Scarpa, il cui tiro viene deviato da Ramunno miracolosamente in corner. Minuto 29: lancio dai quarantè metri di De Liguori per Scarpa che arpiona il pallone in area, dribbla Perna e insacca alle spalle del portiere: vantaggio Savoia e ventesimo gol stagionale per il capitano torrese. Al 39´ grossa occasione per il Montalto: palla persa da Tiscione, ripartenza di Galantucci che serve in area Piemontese la cui conclusione davanti al portiere viene deviata da Maiellaro. E finisce il primo tempo con il Savoia in vantaggio ampiamente meritato. Nel secondo tempo vedremo sicuramente un Montalto che alzerà i ritmi, e sarà lì che i biancoscudati dovranno fare attenzione. Al 47´ la prima sostituzione per il Savoia con Longo in campo al posto di capitan Scarpa infortunato. Nella ripresa i calabresi alzano il baricentro e non disdegnano tentativi da fuori area, come quello di Buccino, che trova la risposta pronta di Maiellaro. Al decimo del secondo tempo arriva il pareggio del Montalto: cross dalla destra per la conclusione in rovesciata di Piemontese che punisce Maiellaro. Il cambio di modulo dei padroni di casa mette in seria difficoltà il Savoia che rischia un minuto dopo con una traversa di Zangaro. I gialli hanno totalmente cambiato volto adesso e la sfida è più aperta che mai. Il Savoia adesso gioca prevalentemente su Tiscione e a causa dell´infortunio di Piemontese la sostituzione di Mirabelli costringe l´allenatore avversario a giocare con un 4-4-2. Sembra di essere tornati al primo tempo. Secondo cambio per il Savoia al 32´, esce un Meloni fuori dal gioco e dentro Del Sorbo. Per gli ospiti palla lunga e pedalare, forse ci si aspettava di più dal secondo tempo, nettamente sotto tono rispetto al primo. Ora il Montalto si difende, il pareggio va bene ai padroni di casa. Il Savoia tenta qualche timida reazione, ma la squadra non sale più, ci crede poco. Dopo 4 minuti di recupero l´arbitro fischia la fine. Savoia malato di pareggite fuori casa (non vince in trasferta dal lontano 5 gennaio 2014 contro il Torrecuso). Montalto che firma il quindicesimo pareggio in campionato e si dimostra squadra difficile da battere in casa. Giovedì santo basta un pareggio al Giraud per far esplodere la gioia. La Lega Pro è lì. Manca poco, ancora un ultimo sforzo. ANTONIO DE ROSA FOTO HOME NUNZIO IOVENE Sala stampa È un Feola sereno quello che si presenta ai giornalisti accorsi nell´improvvisata sala stampa. "Sono contento, era necessario fare risultato. Ora si aspetta giovedì per festeggiare con i tifosi. Savoia malato di pareggite? Non è facile giocare fuori casa contro squadre che devono salvarsi, il girone di ritorno è tutt´altra cosa rispetto a quello di andata". Ed esprime il suo parere anche della prestazione non sufficiente di Viglietti, tornato oggi da un infortunio: "Luca è un elemento importante della mia rosa, secondo me ha giocato bene, l´ho visto in conduzione e ho pensato di farlo giocare". Scuro in volto appare invece Scarpa, che ha chiesto il cambio a inizio secondo tempo: "Ho un fastidio all´adduttore, non so se riesco a recuperare per giovedì, mi aspetto una grande presenza di pubblico. Da quando sono uscito siamo calati? Il merito maggiore va al Montalto che ha alzato il baricentro creandoci qualche problema. Manca un punto alla promozione, non vedo l´ora!"