A cura della Redazione
Fiamma Torrese, Carlotta Romani si presenta: «Qui per vincere» Testa, cuore e gruppo. Ecco il programma di Carlotta Romani, nuovo acquisto della Fiamma Torrese. Ieri il primo allenamento a Torre Annunziata per la schiacciatrice classe ’93. Maglia bianca con un cuore al centro, così si presenta in campo la new entry. Cuore. Lo stesso motivo che l’ha spinta a scegliere la Fiamma Torrese, nonostante fosse sulle sue tracce anche un’altra società: «E’ stata una scelta di cuore - ha spiegato la Romani -, mi ha incoraggiato molto il calore del pubblico, i continui contatti che avevo con la dirigenza della Fiamma Torrese, ed ora eccomi qui, pronta a dare il meglio». La cornice dell’intervista è una palestra vuota. Ma quegli spalti adesso vuoti chissà quante volte la acclameranno, la incoraggeranno. E la ragazza di Fano si ambienta subito, pregusta già gran parte di quel calore grazie alle sue compagne di squadra. Certo, lo spirito di gruppo è la cosa più importante: «Ci sono squadre con giocatrici forti che rischiano la retrocessione; lo spirito di gruppo è la cosa più importante, uniti si vince, senza questo elemento non vai lontano. Mi sono trovata subito a mio agio, mi hanno fatto sentire a casa». Il calore del Sud, in tutti i sensi, è un qualcosa di indescrivibile. E soprattutto il clima di cordialità della "famiglia" Fiamma ti spinge a pensare in grande, ad avere aspirazioni importanti: «Sarebbe bello lottare nelle parti alte della classifica, anche se di solito non si dice per scaramanzia (ride, ndr) - prosegue l´atleta -. Il mio obiettivo personale è migliorarmi ogni giorno e fare sempre bene con questa maglia». Il prossimo match non sarà facile però, si va a Brindisi contro la capolista Assi Manzoni. Ma l’impresa è possibile: «Ogni partita ha una storia a sè, ce la possiamo fare, anche contro la capolista!». E´ il pensiero della Romani. Beh, a mio parere si è presentata benissimo, non trovate? ANTONIO DE ROSA