A cura della Redazione
Pallavolo. La Fiamma Torrese torna al successo La forza di una squadra non è solo la capacità di fare risultato e di proporre bel gioco. E’ sempre bello vincere, ma anche quando si perde l’importante è sapersi rialzare e reagire ai vari black-out che possono capitare in una stagione o in una stessa partita. E’ quello che la Fiamma Torrese dovrà dimostrare davanti al suo pubblico. A Torre Annunziata arriva il Labor Potenza. Le Fiammette sono al sesto posto ad una sola lunghezza proprio dalla stessa compagine lucana. Un motivo in più per dare il meglio conquistare tutti i punti disponibili in questo match. Dopo due sconfitte consecutive il campo ci dirà delle risposte. Serve una vittoria per continuare al meglio il campionato. Il primo set è una prova di carattere da parte dei padroni di casa: la Fiamma domina il gioco e subito si porta sull’8-3, le avversarie sembrano ancora non uscite dagli spogliatoi. Troppi errori individuali ed incomprensioni tra le lucane, e le atlete di coach Salerno ne approfittano macinando punti su punti: 12-6 prima, 14-7 dopo. Il punteggio premia la squadra di Torre Annunziata che, però, in campo fa più del doppio delle ospiti. Il divario diventa sempre più grande e si arriva al 21-10. Ed è un gioco da ragazzi chiudere il set che finisce 25-11 per le torresi. Lucane non pervenute in campo, una Fiamma più in forma che mai. Sarà così facile anche il resto della gara? Secondo set: è una partita diversa. Nelle battute iniziali le due squadre lottano intensamente. E’ sempre la Fiamma che attacca, ma le ospiti si difendono benissimo e riescono a fare molti punti. Si inizia con un 3-3, poi le avversarie allungano sul 4-7. Ma la Fiamma non si perde d’animo e riesce, dopo qualche difficoltà, ad agguantare il pareggio sul 12-12. Si soffre un po’ ma si riesce a reagire: 14-14, 16-15 e infine 19-19. E qui il Labor molla la presa: la Fiamma allunga sul 22-20, poi fa altri due punti e infine chiude il set sul 25-22. Seconda parte equilibrata fino al 19 pari, poi i padroni di casa sono scesi in cattedra e, senza deconcentrarsi, hanno vinto anche il secondo set. Terza frazione di gioco, si spera sia anche l’ultima. Questo set vede anche il debutto in campionato di due atlete under 20. Le torresi premono il pedale dell’acceleratore e si portano sul 5-0. Il distacco di cinque punti si mantiene anche in seguito, quando il risultato cambia prima sull’8-3 e poi sul 10-5. Sembra cosa fatta quando si arriva al 12-5, con gli ospiti distanti ben sette punti. Invece la compagine lucana è ancora viva e lo dimostra avvicinandosi sul 16-11, ma dopo questo breve momento deve arrendersi alla superiorità della squadra torrese. Sul 21-13 si aspetta solo la fine, poi si arriva a 24-16. Un solo punto per tornare alla vittoria. Un solo punto sudatissimo. Gli avversari rientrano di nuovo in campo cercando una rimonta incredibile mentre il pubblico inizia ad incitare. “Ne manca solo uno, ne manca solo uno!”, si grida dagli spalti. Qualcuno ha paura quando Potenza arrivi a due punti di distacco. La Fiamma però chiude la pratica: 25-22 e tutti a casa. Una vittoria che da’ fiducia, tre punti conquistati ed un bel salto in classifica con la Fiamma che raggiunge in quinto posto. “Vittoria che serve molto sia al morale della squadra che alla classifica. Siamo riuscite a mantenere alta la concentrazione per quasi tutta la partita, ed è un ottimo segno di crescita. Ultimo punto sudato? Solo ansia, però alla fine siamo riuscite a chiudere questa gara”. Queste le parole a caldo di alcune giocatrici. La prossima si gioca fuori casa contro la Volare Benevento. Vecchia conoscenza della squadra di patron Giovanni Longobardi, già incontrata nella scorsa stagione durante i play-off. E vittoria fu. Un 3-0 che rilancia le fiammette. Iniezione di fiducia. Tre parole, tre set vinti, tre punti. Importanti. ANTONIO DE ROSA