A cura della Redazione
Savoia bello anche di notte. I bianchi accedono agli ottavi di Coppa Notte magica al Giraud. In visibilio gli oltre quattromila spettatori che intonano "bianchi alè" al termine di una gara bellissima per intensità, determinazione ed emozione. Il Savoia passa il turno attraverso i calci di rigore (i tempi regolamentari si sono conclusi sul 2-2) e lo fa al cospetto di un avversario assolutamente all´altezza della sfida. Il Marcianise, per lunghi tratti del match, ha messo in difficoltà il Savoia 2 schierato questa sera da Feola. Il tecnico torrese, infatti, opta per un turn over quasi integrale anche per concedere visibilità a chi ha giocato poco nelle prime sette gare di campionato. In pratica è il solo Maiellaro il superstite della formazione che fin qui ha dominato il girone I di serie D. Ed è proprio Maiellaro, alla fine dell´incontro, a risultare l´autentico protagonista del passaggio del turno nella competizione tricolore. Nei primi minuti il Marcianise tenta di fare densità nella metà campo dei padroni di casa senza riuscire a impensierire particolarmente Maiellaro. Il Savoia cresce gradualmente e propone un gioco convincente e aggressivo con grande pressing sui portatori di palla. Al 17’ retropassaggio di Bizzarro e grave errore di Terracciano che non prende il pallone; Tenneriello ne approfitta, ma viene steso in area da Maiellaro: cartellino giallo per il portiere e calcio di rigore per il Marcianise. Iadaresta calcia, ma l’estremo difensore oplontino blocca il pallone. Si infiamma la partita, due minuti dopo, su assist di Bizzarro, Longo a due passi dal portiere schiaccia troppo e Imbimbo para. Il Savoia costruisce molto, ma sbaglia quell’ultimo passaggio che consente all’attaccante di andare in porta. Al 35’ arriva il vantaggio del Marcianise: lancio dalla destra di Allegretti, Tenneriello arpiona il pallone in area e insacca alle spalle di Maiellaro. Al 43’ su rimessa laterale occasione interessante per Longo che spedisce di poco alto sulla traversa. E’ l’ultimo sussulto di un primo tempo che la formazione di Torre Annunziata ha giocato bene a sprazzi. Nella seconda frazione al 47’ è il Marcianise a rendersi pericoloso con un colpo di testa di D’Anna che non inquadra lo specchio della porta. Cinque minuti dopo assist di Longo per Esposito che a zero metri colpisce di testa sul portiere, e sulla respinta Del Sorbo non la prende per un soffio. Al 55’ percussione sulla fascia di Ciano, palla dentro per Citro che spiazza Maiellaro, ma Mocerino salva sulla linea. Minuto 62: Bizzarro crea l’assist giusto per Del Sorbo che insacca con una spettacolare giravolta. Gol del pareggio e partita riaperta. Un minuto dopo la reazione del Marcianise con Citro da solo lanciato a rete, Maiellaro però c’è e devia in calcio d’angolo. Grande partita dell’estremo difensore del Savoia. Al 68’ il Marcianise passa di nuovo in vantaggio: calcio di punizione battuto da Di Ronza, deviazione fatale di Mocerino che fa autogol. Prestazione da dimenticare per la difesa della squadra di casa. Feola decide di mandare in campo, dopo Tiscione, anche Scarpa e Meloni. Ma il Marcianise continua a far paura: gli attacchi della squadra ospite mandano nel pallone la non perfetta difesa del Savoia, con il risultato salvato in più occasioni da uno straordinario Maiellaro. Sussulto al 78’: cross di Scarpa per la testa di Del Sorbo che spedisce di poco a lato. All’87’ il Marcianise cerca di chiudere il match: su calcio di punizione Ciano impegna Maiellaro, sulla respinta arriva Allegretta ma ancora Maiellaro la devia in calcio d’angolo. Al primo minuto di recupero cross di Del Sorbo e Meloni insacca approfittando di un mischione in area: di nuovo pareggio, 2-2. L’ultima occasione della partita capita a Del Sorbo che di testa va vicino al gol dell´incredibile sorpasso. Imbimbo, però, non si lascia sorprendere. E finisce anche il secondo tempo! Sarà la lotteria dei rigori a decidere chi passerà al turno successivo. Dopo una partita combattuta conteranno i nervi, la lucidità. I rigori si tireranno sotto la curva degli ultras del Savoia, che sicuramente non faranno mancare il loro sostegno. Maiellaro si erge ancora a protagonista parando il primo battuto da Temponi. L´ultimo, quello decisivo, lo calcia capitan Scarpa che regala la qualificazione al Savoia. Vittoria sofferta contro un ottimo Marcianise e pubblico in estasi. E´ un Savoia quello di quest´anno troppo bello, anche di notte. ANTONIO DE ROSA FOTO © VISTA