A cura della Redazione
Savoia, Luce patron «assoluto». I soci torresi lasciano il sodalizio I torresi dicono «addio» al Savoia. I soci della cordata oplontina Raffaele Verdezza, presidente, Carmine Salvatore, Ciro Caiazzo, Giovanni Maia e Alfonso Contieri hanno deciso di cedere gratuitamente le quote societarie in loro possesso (il 30 per cento) al patron Lazzaro Luce. L´imprenditore casertano diventa, dunque, unico proprietario del sodalizio di Torre Annunziata. «Abbiamo concordato di farci da parte - spiega Verdezza in una nota diramata dalla società -, nonostante la disponibilità che Lazzaro Luce ha espresso nei nostri confronti, ma ritengo che il nostro percorso può considerarsi esaurito non per motivi negativi ma solo perché lo stesso è dettato da esigenze diverse. Insieme al gruppo di amici abbiamo raccolto dal nulla il Blasone Savoia per riportato nel calcio che comincia a contare ora ritengo che passare il testimone a Luce sia la massima opportunità per Torre Annunziata anche oltre il calcio stesso. Unici due rammarichi: il primo, il gruppo torrese non è stato sempre coeso e determinato fino al termine; il secondo riguarda una minoranza di persone che sicuramente non hanno capito o non hanno voluto capire o ancora non sono in tranquillità di animo per capire che il nostro fare è stato dettato da un motto: “Il servire al di sopra di ogni interesse personale”. Mi rendo conto - conclude l´ormai ex presidente - di essere fuori moda, ma così la penso. Auguriamo alla nuova proprietà i migliori successi. Entro fine settimana dovremmo incontrarci dal notaio per ratificare la cessione». «Ho ascoltato con attenzione le parole di Verdezza - ha commentato Lazzaro Luce -, accettando la loro volontà di uscire dalla società cedendo al sottoscritto il loro 30 per cento. Così come Sergio Contino, anche loro, per il bene del Savoia, hanno deciso di fare un passo indietro e di questo gli va dato atto con l’onore delle armi. Nessuno deve dimenticare che i soci oplontini hanno restituito il calcio a Torre dopo il secondo fallimento, riportando la prima squadra cittadina in serie D. Adesso tocca al sottoscritto proseguire nella crescita del brand Savoia per ricondurlo tra i professionisti. Il compito è arduo - conclude il neo patron - ma accetto con entusiasmo ed ambizione la sfida». (nella foto panoramica, Lazzaro Luce e Raffaele Verdezza)