A cura della Redazione
Oplonti Run, la festa del podismo a Torre Annunziata Una stupenda mattinata all´insegna dello sport e delle bellezze paesaggistiche di Torre Annunziata. Il sole ha "illuminato" la quarta edizione della Oplonti Run, la maratona di dieci chilometri che si corre lungo le strade della città oplontina. Ai nastri di partenza ottocento atleti, tra professionisti ed amatori, che hanno dato vita ad una gara podistica emozionante e suggestiva. La Villa comunale di via Marconi, dove sono stati fissati la partenza e l´arrivo, si è popolata sin dalle prime ore del mattino. Alle 9 lo start annunciato dallo speaker Marco Cascone, che ha inoltre accompagnato l´intera gara con la sua voce. Dieci chilometri di corsa e fatica, sotto un caldo umido a causa delle elevate temperature in questa prima vera domenica estiva, non hanno fiaccato gli atleti protagonisti della competizione organizzata dal Movimento Sportivo Bartolo Longo di Pompei, con il supporto del Comune di Torre Annunziata, della FIDAL (la Federazione Nazionale di Atletica Leggera) e della Lega Nazionale Dilettanti. La maratona, anche quest´anno, è stata intitolata a Luigi Raiola, giovane arbitro della sezione AIA oplontina "F. Santucci", scomparso in giovane età a seguito di un incidente stradale. Imponente l´organizzazione della manifestazione, che ha visto impegnati uno staff di quaranta persone del Movimento Sportivo Bartolo Longo, coordinato da Roberto Cirillo. Preziosa anche la collaborazione della Misericordia di Torre Annunziata, che ha assicurato l´assistenza medica lungo tutto il percorso, della Protezione Civile, del team di ciclisti che hanno seguito gli atleti, e dei vigili urbani e forze dell´ordine. Questi ultimi impegnati a garantire il corretto svolgimento della gara. Un plauso a tutti loro per aver reso possibile un evento straordinario, che senza dubbio ha rilanciato l´immagine di Torre Annunziata. LA GARA Il percorso si è sviluppato a partire dalla Villa comunale, per poi procedere lungo la Rampa Nunziante ed attraversare le strade del centro storico, ed in particolar modo quelle che un tempo ospitavano i numerosi pastifici di Torre Annunziata. Un amarcord dell´Arte Bianca e della tradizione, altro lite-motiv di questa competizione. A tagliare per primo il traguardo nella categoria uomini è stato il marocchino Ismail Adim, (foto) atleta della Napoli Nord Marathon, che ha percorso i dieci chilometri in 30 minuti e 29 secondi. Sul podio altri suoi due connazionali, El Mourid Morad (30´ 45´´) e Youness Zitouni (31´ 21´´), quest´ultimo vincitore della edizione 2012. Quarto classificato ancora un marocchino, Jawad Souigara. Quinto, Hamza Sahli. Tra le donne, si afferma Ilaria Fantigrossi del Running Club Futura. L´atleta di Latina ha ottenuto il tempo di 38´ e 12´´. A seguire, Anna Vancaore, vincitrice della scorso anno, Anna Lucyna Paniak, Assunta Giocondo e Rosaria Ruggiero. Le premiazioni si sono svolte presso lo stabilimento balneare Rena Nera (conosciuto come La Rinascenza). Premiati gli atleti giunti nei primi cinque posti di entrambe le categorie (uomini e donne) e le prime cinque società. Riconoscimenti speciali al primo atleta italiano giunto al traguardo, Giuseppe Soprano (sesta posizione, in 31´ 32"), e a Giunaluca Piermatteo, arrivato nono e primo podista oplontino con il tempo di 33´ 59". Premio speciale anche ad Orlando Solimeno, altro atleta di Torre Annunziata ma in forza alla società Atletica Scafati, che ha primeggiato nella categoria "atleti torresi over 55". Enocomiabile, infine, Antonio Visone, che all´età di 80 anni ha percorso i dieci chilometri in un´ora e 19 minuti. L´immagine più bella di questa quarta edizione della Oplonti Run, dove l´importante non era vincere ma partecipare. OPLONTI JUNIOR RUN Novità assoluta di questa quarta edizione, è stata la Oplonti Junior Run, mini maratona riservata ai bambini dai 7 ai 12 anni. I piccoli atleti hanno compiuto un giro della litoranea Marconi, all´insegna del divertimento e del sorriso. Domenico Gagliardi foto Ciro Gagliardi Clicca quì per la FOTO GALLERY