A cura della Redazione
"Oplonti Run", emozioni in... corsa. La maratona di Torre Annunziata Pronti, partenza, via! Domenica 9 giugno si corre la quarta edizione della maratona "Oplonti Run", gara podistica di dieci chilometri che si svilupperà lungo le strade di Torre Annunziata. Poco più di ottocento gli atleti che, alle ore 9, partiranno dalla Villa comunale di via Marconi. Anche quest’anno, la kermesse, organizzata dal Movimento Sportivo Bartolo Longo, sarà dedicata alla memoria di Luigi Raiola, giovane arbitro di calcio della sezione "F. Santucci" di Torre Annunziata, deceduto quindici anni fa in seguito ad un incidente stradale avvenuto in via Vesuvio. La gara prevede un premio speciale per i primi tre arbitri giunti al traguardo. Il percorso, interamente sul territorio di Torre Annunziata, è stato reso più veloce rispetto allo scorso anno con possibilità di ottime prestazioni cronometriche. Scopo principale dell’organizzazione è la valorizzazione della città oplontina con la sua storia e le sue risorse naturali. Gli atleti, durante i diecimila metri, avranno la possibilità di ammirare le antiche Terme Vesuviane, i pastifici dell’arte bianca, il porto e percorreranno un giro finale nella Villa comunale, con un traguardo panoramico sullo sfondo del golfo di Napoli e delle isole di Ischia e Capri. Il motto dell’evento è "Vieni a correre nella città della pasta", per ricordare e valorizzare l’arte bianca, che nello scorso secolo ha dato lustro alla città in tutto il mondo. Anche quest’anno tra gli sponsor dell’Oplonti Run c’è il pastificio Setaro, che esporta la pasta torrese in tutto il mondo ed è motivo di vanto per l’intera città. In ogni pacco gara che gli atleti riceveranno per l’iscrizione, ci sarà la pasta Setaro ma anche la maglia tecnica Zeus. Novità dell’edizione 2013 sarà la Oplonti Junior Run per i ragazzi dai 7 ai 12 anni, con partenza alle 9,15. I giovani atleti percorreranno un giro della Villa comunale e riceveranno in omaggio un cappellino Zeus. L’obiettivo è quello di promuovere uno sport sano e pulito. Numerose le forze impiegate per la perfetta riuscita della manifestazione: dagli uomini della polizia municipale a quelli della Misericordia, della protezione civile e della Oplonti Multiservizi. Circa quaranta saranno i componenti dello staff del Movimento Sportivo Bartolo Longo che assisteranno gli atleti prima, durante e dopo la gara. Ricco come sempre il ristoro all’arrivo. Quest’anno ancora di più per la collaborazione con il ristorante Celestino, che offrirà macedonia di frutta a tutti i podisti. Verranno premiati i primi cinque classificati tra gli uomini, le prime cinque donne, le prime dieci società (con primo premio di ben 500 euro) e, soprattutto, riconoscimenti speciali saranno attribuiti a centottanta atleti (centocinquanta uomini e trenta donne). La cerimonia di premiazione si terrà nella grande e panoramica terrazza dello stabilimento balneare La Rinascenza. Anche il nostro giornale sarà presente alla manifestazione regalando a tutti i partecipanti una copia del giornale in edicola. Grazie alla Oplonti Run, per un giorno, Torre Annunziata sarà ancora più bella.