A cura della Redazione
Serie D, ultime cinque giornate. Scontro tra Verdezza e Contino La "Giornata biancoscudata". Domenica 14 aprile, in occasione del big match al "Giraud" di Torre Annunziata tra il Savoia e la capolista ACR Messina, l´ingresso allo stadio sarà consentito solo mediante l´acquisto del biglietto al botteghino. Non potranno essere utlizzati gli abbonamenti. Una scelta, quella del club del patron Contino, dettata dal desiderio della società di "tastare" con mano l´affetto della città nei confronti della squadra allenata da Sasà Amura. "Vogliamo lo stadio gremito e tutto bianco", è il desiderio espresso dallo stesso imprenditore avellinese. Per la sfida con l´ACR Messina, i prezzi dei tagliandi sono un po´ più alti del solito: 8 euro per la Curva e 15 euro per la Tribuna. Le donne entrano gratis. Intanto, domani i bianchi affronteranno in trasferta l´altra formazione dello Stretto, il Città di Messina, terza in graduatoria a più 3 proprio sul Savoia. Fischio d´inizio alle ore 15. L´unico precedente tra le due compagini risale alla gara d´andata, vinta dal Savoia per 2-1. Una partita che apre un filotto di incontri con le prime della classe. Difatti, nelle ultime cinque giornate, i torresi giocheranno contro le prime tre in classifica: il Città di Messina (in trasferta), l´ACR Messina ed il Nuovo Cosenza (in casa). Quest´ultimo match chiude le apparizioni del Savoia dinanzi al proprio pubblico in questa stagione. Ma la vigilia della trasferta sullo stretto aggiunge un altro anello alla catena dei veleni tra le due anime societarie. Oggi pomeriggio (ore 14.30) la formazione juniores del Savoia era impegnata ad Ischia per l’ultimo turno del torneo di categoria. Ebbene, la dirigenza del club ha deciso di non far scendere in campo i giovani calciatori torresi. Le conseguenze tecniche si traducono nella sconfitta a tavolino, un punto di penalizzazione in classifica e mille euro di multa. Ma ciò che rende maggiormente triste questa vicenda è la figuraccia che una società blasonata come il Savoia poteva e doveva decisamente evitare. E non è assolutamente edificante neanche l’esercizio antipatico del rimbalzo di responsabilità in atto tra Contino e Verdezza. Sembra che la trasferta della juniores sia stata vietata da un atto unilaterale dell’imprenditore avellinese. Così come è di Contino la pazza idea di far partire la prima squadra all’alba di domani (ore 6) in pullman per Messina per poi scendere campo nel pomeriggio. Anche la decisione di istituire la "giornata biancoscudata" per domenica 14 aprile al Giraud è stata presa in assoluta autonomia dal socio di maggioranza contro la volontà di Verdezza che ritiene gli abbonati del Savoia già enormemente penalizzati dai tre mesi di gare interne disputate a porte chiuse.