A cura della Redazione
Savoia-Comune, raggiunto  l´accordo per l´utilizzo del Giraud E’ scoppiata la pace tra Savoia ed Amministrazione comunale. Dopo giorni di estrema tensione, con il blitz della polizia municipale al Giraud lo scorso 6 febbraio ed il botta e risposta duro ma franco tra Starita e Contino su WWW.SOLOSAVOIA.IT, questo pomeriggio, al termine di una lunga riunione durata oltre un’ora, società ed Ente hanno trovato l’intesa. Abbiamo seguito minuto per minuto l’evolversi dell’incontro (come riportato sulla nostra pagina ufficiale di facebook) ed al termine del faccia a faccia abbiamo ascoltato i protagonisti per fare definitivamente chiarezza sulla questione stadio e porre la parola fine alla vicenda. L’INCONTRO – Con notevole ritardo sulla tabella di marcia, alle 13.41, nell’ex aula consiliare di Palazzo Criscuolo, inizia il “summit”. Per l’Amministrazione sono presenti il sindaco Giosuè Starita, l’assessore Giuseppe Raiola, il dirigente caposervizio dell’ufficio sport, Enrico Capossella, il delegato allo sport Osvaldo Ciaravola, i consiglieri Massimo Papa, Raffaele Izzo e Pasquale Iapicca per la commissione sport. A rappresentare il Savoia, i presidenti Sergio Contino e Raffaele Verdezza, accompagnati dal direttore organizzativo Gennaro Brunetti. Ad assistere una rappresentanza della tifoseria. I PUNTI – Prima dell’arrivo del sindaco, Contino ci chiede un foglio di carta. Per cosa, presidente? “Devo scrivere i dieci punti che sottoporrò al primo cittadino. Come vi avevo anticipato la scorsa settimana ho le idee chiare su quello che dovranno essere le nostre richieste”. Arriva Starita, saluti di circostanza, poi tutti intorno al tavolo per quelli che saranno 75 minuti di duro ma costruttivo confronto. L’ANTICIPAZIONE – Alle 14.58 esce l’assessore Raiola che ci anticipa. “Abbiamo trovato un accordo di massima, nei prossimi giorni metteremo tutto per iscritto. Sta di fatto che il Savoia continuerà ad allenarsi e giocare al Giraud senza alcun esborso economico. Per le formazioni giovanili ci sarà un pagamento a forfait con fasce orarie ben definite”. I COMMENTI – Ore 15.05, la riunione si conclude, entriamo nell’aula dell’accordo e ci rendiamo subito conto che le facce tese di poco prima si sono trasformate in volti distesi e sorridenti. Non servirebbero neanche le parole per capire che tutto è andato per il meglio. Il primo a venirci incontro è il direttore Brunetti. “Siamo molto soddisfatti. E’ stato un incontro chiaro e costruttivo, nel quale ognuno ha sviscerato le proprie esigenze. Ci siamo accordati per il bene del Savoia che rappresenta un patrimonio inestimabile per la città”. La parola passa al presidente oplontino Verdezza. “Nelle more di mettere nero su bianco la convenzione, abbiamo trovato un accordo fiume che durerà sino al termine della stagione. L’Amministrazione continuerà a farci usufruire dell’impianto per la prima squadra con un accordo compensativo che sta a significare che il corrispettivo per gli allenamenti e le gare della prima squadra saranno retribuite attraverso le pulizie dello stadio e degli spogliatoi che saranno a nostro carico. Per quel che concerne le squadre minori pagheremo il fitto”. Ed ecco Sergio Contino, le sue richieste sono state accettate, ha vinto su tutta la linea. “Sono davvero soddisfatto per il buon esito dell’incontro. L’Amministrazione, come ha sempre fatto, ci farà usufruire del Giraud in fasce orarie ben definite, durante le quali ci assumeremo tutte le nostre responsabilità nella gestione della struttura”. E sull’oggetto del contendere, la goccia che ha fatto traboccare il vaso, ovvero le lavatrici? “Per domani ci attendiamo che vengano riportate al Giraud per essere utilizzate nella maniera più consona. E’ stato accertato che sono in regola con le norme di sicurezza. Sarà nostra cura utilizzarle in maniera puntuale e nelle fasce consentite”. Infine, il primo cittadino. Giosuè Starita esordisce distribuendo i meriti dell’accordo ai consiglieri della commissione sport, all’assessore Raiola ed a tutti coloro che hanno contribuito al buon esito della vicenda. “Vi è una reciproca soddisfazione. Abbiamo parlato con uno spirito costruttivo, ognuno ha portato avanti le proprie tesi ma senza arroccarsi sulle stesse. Era evidente che la volontà di tutti era quella di mettere da parte le incomprensioni e tornare a collaborare come fatto finora. Il nostro fine era quello di ottimizzare le risorse e dare una nuova regolamentazione all’utilizzo dello stadio. Essendo il Savoia il suo principale fruitore, risulta evidente che aver concluso un’intesa con la società significa aver posto fine a qualsiasi tensione”. LA CONVENZIONE – I componenti dell’ufficio sport già sono al lavoro per redigere un documento comune con il quale verrà formalizzato l’accordo di questo pomeriggio. L’intento è quello di chiarire per iscritto tutti i punti per evitare, in futuro, brutte figure come quelle della scorsa settimana. La convenzione sarà pronta tra due settimane circa, passerà poi al vaglio degli organi consiliari preposti e, successivamente, si procederà alla firma con i legali rappresentanti delle due parti. Difatti l’accordo avrà valore a partire dalla prossima stagione agonistica. Da qui al termine del torneo si procederà, come ampiamente anticipato dal nostro sito, con l’utilizzo gratuito (compensazione con le pulizie a carico del Savoia) dello stadio per la prima squadra, possibilità di allenamenti e gare per le compagini giovanili, dietro pagamento di un fitto (probabile un forfait complessivo), tutto nel rispetto di fasce orarie ben determinate nelle quali il Savoia sarà gestore unico dello stadio. L’INVITO – Al termine dell’incontro la società ha invitato il primo cittadino allo stadio, in occasione del prossimo match di campionato, il delicato derby contro la Gelbison. “Spero di esserci – chiosa il sindaco – in un rinnovato clima di serenità. Mi dispiacerebbe subire contestazioni e critiche. Spero che con oggi tutta la tifoseria abbia compreso qual è lo spirito che caratterizza questa Amministrazione, spirito nel quale il Savoia occupa un posto di assoluto rilievo e rispetto, così come tutti i suoi tifosi”. RODOLFO NASTRO Fonte: SOLOSAVOIA.IT