A cura della Redazione
I tifosi di nuovo al Giraud. Domenica la "prima" di ritorno contro il Ragusa Non sarà una domenica qualunque quella del 6 gennaio. A parte la festività della Befana, i tifosi del Savoia potranno tornare ad assistere ad una partita dei bianchi al "Giraud" di Torre Annunziata, dopo poco più di tre mesi di "esilio" forzato. Era settembre 2012, infatti, quando il giudice sportivo decretò la chiusura dello stadio e l´ammenda di 10 mila euro alla società in seguito ai fatti relativi alla gara di Coppa Italia contro il Pomigliano. Prima dell’inizio del match, dal settore dei supporters oplontini venne lanciato in campo un petardo. Un volontario della Protezione Civile, Pasquale Beneduce di 24 anni, lo raccolse pensando si trattasse di un fumogeno. Ed invece gli esplose in mano cagionando la perdita di due dita. Da allora, il Savoia ha disputato le gare casalinghe a porte chiuse. Senza dubbio un handicap per la formazione allenata da Sasà Amura, che non ha potuto contare, per l´intero girone di andata, sull´apporto del caloroso pubblico torrese. La squalifica del Giraud è terminata lo scorso 23 dicembre. Domenica alle ore 15, in occasione della "prima" di ritorno contro il Ragusa, gli spalti saranno di nuovo pronti ad ospitare i tifosi. La società ha messo in vendita i tagliandi: 5 euro per la Curva e 10 per la Tribuna. I biglietti possono essere acquistati presso la pasticceria Paolillo in piazza Imbriani e presso il Bar Bera in via Simonetti. Da sabato mattina, anche presso i botteghini dello stadio.