A cura della Redazione
Il Savoia cade a Licata. Prima sconfitta con Amura e crisi profonda Con la prima sconfitta della gestione Amura, il Savoia conclama una crisi assoluta. La squadra torrese affonda in terra sicula contro il Licata che con il minimo sindacale è riuscito a raccogliere il massimo dal match. I padroni di casa vanno in vantaggio con Pasca che trasforma un calcio di rigore concesso per un fallo di Esposito. Il calciatore torrese risulta protagonista in negativo della gara perché con un altro disimpegno errato consente al Licata di raddoppiare con Scopelliti. Il Savoia riesce a dimezzare il bottino dei siciliani con Rima, alla sua prima realizzazione stagionale in casacca bianca. Alla formazione di Torre Annunziata viene anche annullata una rete nel primo tempo (Guarro in fuorigioco). Tante le occasioni fallite dai bianchi: due assolutamente clamorose con Savarese e lo stesso Guarro. Con Amura in panchina il Savoia ha collezionato una vittoria, quattro pareggi ed una sconfitta. Uno score assolutamente insufficiente per le velleità di primato più volte dichiarate dai vertici societari. E’ un momento molto delicato per il club oplontino. Il Savoia non vince dal 14 ottobre scorso (3-0 al Giraud contro il Noto), esordio in panchina di Amura. Da allora sono stati totalizzati 7 punti in 6 partite. L´ex tecnico Pasquale Vitter, in altrettante gare, di punti aveva raccolto 12. La classifica vede i torresi scivolare al settimo posto, in compagnia del Paternò, a quota 19 lunghezze, a -8 dalla vetta del girone I occupata dalla Gelbison. Si conclude, dunque, nel peggiore dei modi una settimana iniziata domenica scorsa con la contestazione dei tifosi torresi dopo il pari interno con il Ribera e proseguita con incontri sulle vicende societarie non privi di tensioni emotive.