A cura della Redazione
Pomigliano-Savoia, risultato non omologato. Interviene la Procura Federale Pomigliano-Savoia, non ancora omologato il risultato. Sul comunicato ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti, non compare il 2-3 con il quale la formazione di Torre Annunziata ha sconfitto il Pomigliano nel secondo turno della Coppa Italia di Serie D. Il match, lo ricordiamo, è stato caratterizzato da un bruttissimo episodio che ha visto come protagonista, purtroppo, la tifoseria oplontina. Dal settore dei supporters biancoscudati, infatti, è stato lanciato un petardo in campo. Pasquale Beneduce, volontario della Protezione Civile di 24 anni, lo ha raccolto pensando si trattasse di un bengala. Ed invece, il petardo è esploso facendogli perdere due dita della mano. Immediate sono arrivate le scuse della società torrese, che ha espresso la massima vicinanza al giovane ferito e alla sua famiglia, promettendogli di assisterlo nella guarigione. Allo stesso tempo, la dirigenza oplontina ha duramente condannato l´accaduto. Il giudice sportivo, nel frattempo, in virtù di un preannuncio di reclamo presentato dal Calcio Pomigliano «avverso l´esito della gara», ha deciso di «soprassedere ad ogni decisione», rimettendo gli atti alla Procura Federale, che dovrà dunque pronunciarsi in merito.