A cura della Redazione
Savoia, altre tre riconferme. Lasciano Montaperto e capitan Ottobre Altre tre pedine importanti per il Savoia. Il club biancoscudato ha raggiunto l´accordo con i difensori Domenico Pallonetto, Simone Fontanarosa e Sabato Catalano, che hanno conquistato la serie D nella stagione appena conclusasi. La strategia sul mercato della società oplontina sembra essere chiara: puntare sullo zoccolo duro che ha consensito la conquista della serie D e poi aggiungere nuovi tasselli per rendere ancor più competitiva la formazione allenata da Pasquale Vitter. Intanto, tra le polemiche, il bomber Salvatore Montaperto (foto) dice addio al Savoia. In un´intervista rilasciata a Metropolis dell´11 giugno e resport.it, l´attaccantte accusa pesantemente la dirigenza oplontina e il tecnico Vitter, "salvando" solo il presidente Raffaele Verdezza ed i tifosi. Alla base del malcontento ci sarebbero motivazioni di natura economica. «Il premio finale in caso di promozione - ha dichiratao Montaperto al giornalista Luigi Capasso - non l’ho avuto tutto, mi è stata data solo la metà, ma per me valeva come uno stipendio, perché non mi hanno dato un ingaggio completo in virtù del fatto che era previsto un premio in caso di promozione. Io ho famiglia, dei figli, ho fatto tanti sacrifici senza saltare una partita e Vitter con me è stato falso. Lui fece un’intervista in cui disse che per me e Ottobre parlava la carta d’identità, a questo punto mi chiedo per lui cosa parla, il patentino per allenare? Io e Ottobre abbiamo dato tutto, dentro e fuori dal campo». Sul sito ufficiale del Savoia, Vitter, che è anche socio del Savoia, replica a sua volta all´attaccante: «Montaperto è stato trattato da me come un figlio - ha dichiarato l´allenatore -. Io con lui ho avuto un rapporto che definire ottimo sarebbe limitativo. Leggere queste cose fa capire quanto questo mondo sia malato e sporco. Il signor Montaperto pretendeva che gli venisse pagato il premio prima di saldare gli stipendi dei suoi compagni di squadra, cosa che per noi era prioritaria. Ogni giorno la società, il sottoscritto e la squadra vengono attaccati, si getta su di loro fango gratuitamente». Certo dell´addio anche Pasquale Ottobre, il capitano che ha condotto i bianchi in serie D. «Abbiamo stilato un programma - spiega ancora Vitter - e Ottobre non rietrava nei nostri piani. Credo abbia ancora tanta voglia di giocare ed escludo per ora un ruolo in società».