A cura della Redazione
Boxe, ottimo debutto di Francesco Nespro tra i professionisti Francesco Nespro non stecca alla sua prima performance nel mondo professionistico. Sul ring allestito nella Piazza del Comune di Guidonia, con la diretta delle telecamere di SportItalia, l’ultimo talento di una interminabile nidiata di atleti della Boxe Vesuviana ha vinto il suo primo match professionistico sulla distanza delle 6 riprese, contro il mai domo pugile marchigiano Roberto Ruffini. Il giovane Nespro ha messo in mostra tutta la sua classe, fatta di millimetrici spostamenti per mandare a vuoto l’avversario per poi ripartire con colpi di notevole spessore tecnico. Un match altamente spettacolare, dove il numeroso pubblico, ma soprattutto gli addetti ai lavori, hanno potuto apprezzare le doti di questo ragazzo che potrebbe essere, fatti i debiti scongiuri, il volto nuovo del pugilato professionistico nazionale. Proprio su questa tesi, il telecronista di SportItalia Franco Ligas, lo ha esortato a continuare su questa strada. Francesco, nell’intervista post match, in modo serafico, ha dichiarato: «Sono ritornato ad essere un pugile importante dopo la delusione della mancata convocazione in Nazionale, e, debuttare in un contesto così importante, mi ha dato una grande emozione. La vittoria di questa sera è un punto di partenza verso traguardi importanti. Il mio manager Biagio Zurlo, che mi conosce da quando ero bambino, mi ha affidato all’organizzatore romano Davide Buccioni ed insieme abbiamo programmato che in 7-9 match si possa arrivare alla disputa del Campionato del Mondo under 24 a partire già dal 6 luglio, quando disputerò il mio secondo match da professionisti». Nella foto, da sinistra: Biagio Zurlo e Francesco Nespro