A cura della Redazione
Un brutto Savoia perde 4-1 contro il Gladiator. Prima sconfitta stagionale La capolista Savoia impegnata contro la seconda in classifica. Al "Piccirillo" di Santa Maria Capua Vetere è andato in scena il big match della sesta giornata del girone "A" del campionato di Eccellenza. Alla partita non hanno potuto assistere i tifosi oplontini, a causa di un´ordinanza del Prefetto di Caserta che ha vietato la trasferta ai supporters di Torre Annunziata. Gara non bella nella prima frazione di gioco, con scarse occasioni da entrambe le parti. Tuttavia, il Gladiator è la squadra che ci crede di più e al 28´ passa in vantaggio con l´ex di turno Giulio Russo, che di testa mette alle spalle del portiere savoiardo Vitiello. Al 36´ giunge il raddoppio dei padroni di casa con Guadagnuolo. Russo cala il tris, e la sua doppietta personale, al 43´. Il Savoia visto nei primi 45 minuti è apparso un po´ troppo nervoso e incapace di costruire un´azione degna di tal nome. Sicuramente, la peggiore pestazione dei bianchi in questa stagione. Nella ripresa, il Savoia entra in campo con un piglio diverso ed accorcia le distanze con Sasà Montaperto al 6´. I nervi in casa dei biancoscudati sono, però, tesi. E così, al 18´, il tecnico oplontino, Pasquale Vitter, si fa espellere per proteste. Dopo un buon avvio, la formazione del presidente Raffaele Verdezza ritorna agli standards negativi del primo tempo. Il Gladiator centra il poker con Buonavolontà al 33´ e sfiora più volte la rete del 5-1. Una giornata da dimenticare per il Savoia che, nonostante la sconfitta, la prima dell´era Vitter tra Promozione ed Eccellenza, resta in vetta alla classifica con 13 punti, uno in più del Gladiator. Sabato 22 ottobre, giorno della festa dedicata a Maria SS. della Neve, i biancoscudati affronteranno in casa il Vis San Nicola. La data del match potrebbe essere spostata in virtù dei festeggiamenti. In settimana si saprà qualcosa in più al riguardo.