A cura della Redazione
Taekwondo. Exploit degli atleti della New Health Club Domenica 15 maggio a Torre Annunziata, al Palaoplonti, si sono disputati i campionati regionali di Forme dell’antica disciplina coreana del Taekwondo. Alla manifestazione campana era presente un folto numero di atleti torresi appartenenti alla palestra New Health Club di Franco Del Prete. “I padroni di casa” hanno da subito messo le cose in chiaro conquistando il primo posto nella classifica di società. Gli atleti del Maestro Francesco Cirillo hanno conquistato circa venti medaglie. Il più piccolo della compagnia, Francesco Padulano, a soli 5 anni ha ottenuto l’oro tra i novizi. Tra i cadetti spiccano le vittorie di Gabriele Sapere, Giulia Vitiello e Carla Fusco. Mentre tra gli esordienti, l’ultima categoria di giovanissimi prima di passare tra gli agonisti, c’è il podio più alto di Michele Colonia, terzo posto per Donato Arcella e Simone Padulano, e titolo di vicecampione femminile per Antonietta Colonia. Nella categoria “speranze” la vittoria è di Cristina Evangelista, al secondo posto si classificano Giuseppe Malacari, tra le cinture verdi e blu, e Giancarlo Solofra tra le rosse e nere. Nella categoria “junior” primo posto tra le cinture nere per Angelo Eto e seconda piazza, invece, di Antonino Vito Rodio. Nella categoria “elite”, quella senior, vittorie di Sara Falanga e Paolo D’Ambra tra le cinture nere, e secondo posto per Valerio Sorrentino; Tra le cinture colorate vincono Vincenzo Vigorito e Carmela Mucerino, e secondo posto per Luca Evangelista e Luisa Caso. Infine, altri ori provengono dalla classe “master”, dove il veterano del gruppo, Giovanni Taranto, vince il titolo regionale come anche Luigi Quartuccio e Lorenzo Donadio. La manifestazione, tenutasi nella nuova cornice del Palaoplonti di via Bottaro, ha visto la partecipazione di oltre centotrenta atleti, ripagando l’impegno del consigliere delegato allo Sport, Domenico De Vito, che ha patrocinato la gara in collaborazione col comune di Torre Annunziata e l’Asd New Health Club di Franco Del Prete. ANTONIO MANZO